Treno (foto di repertorio Shutterstock.com)
(Foto Shutterstock.com)

Tra settembre e ottobre scattano diversi interventi: previste alcune modifiche alla circolazione dei treni

Creare le condizioni per un ulteriore sviluppo del traffico ferroviario passeggeri e merci e per la velocizzazione dei servizi.

Questi in sintesi gli obiettivi dei lavori di potenziamento infrastrutturale e tecnologico che Rete Ferroviaria Italiana (Gruppo FS Italiane) realizzerà nei mesi di settembre e ottobre sulle linee Bologna – Rimini e Castelbolognese – Ravenna.

Investimento complessivo 21,5 milioni di euro.

I LAVORI

  • Stazione di Castelbolognese – Nella stazione di Castelbolognese è in programma l’attivazione di un nuovo binario – il quinto – dedicato ai treni passeggeri per e da Ravenna, che permetterà di effettuare l’interscambio con i servizi per e da Rimini sulla stessa banchina. Saranno inoltre velocizzati gli ingressi e le uscite dei treni dalla stazione. Per consentire gli interventi è necessario lo spostamento del binario 4 e della linea elettrica di alimentazione dei treni, per un’estesa di circa 250 metri. Prevista la sostituzione di rotaie, traverse e pietrisco. Circa 30 i tecnici di RFI e delle imprese appaltatrici impegnati nei cantieri, coadiuvati da 15 mezzi d’opera, un treno rinnovatore per la sostituzione delle rotaie e delle traverse, ed uno risanatore per la sostituzione della massicciata. A seguire RFI procederà con interventi di rinnovo degli scambi.
  • Linea Castelbolognese – Ravenna – Velocizzare il traffico dei treni merci più pesanti fra Castelbolognese e Ravenna, con vantaggi in termini di competitività del servizio e di migliore integrazione con il traffico passeggeri. Gli interventi interesseranno otto ponti ferroviari: uno in comune di Lugo, quattro in comune di Bagnacavallo, uno in comune di Russi e due fra Russi e Ravenna. Complessivamente saranno eseguiti lavori di impermeabilizzazione, sostituzione impalcato e rinforzo delle travate metalliche. Oltre 20 i tecnici di RFI e delle imprese appaltatrici e dieci i mezzi d’opera impegnati nei lavori, che renderanno necessaria la temporanea rimozione di tratti di infrastruttura (binari, massicciata e linea di alimentazione elettrica) con sospensione della circolazione dei treni.
  • Completa l’intervento l’upgrading tecnologico dei sistemi di gestione della circolazione sulla linea Bologna – Rimini.

MODIFICHE ALLA CIRCOLAZIONE

  • Fino al 16 settembre – modifiche alla circolazione di cinque treni regionali. I sistemi di vendita delle imprese ferroviarie sono aggiornati con la nuova offerta.
  • Da sabato 1 a domenica 2 ottobre e da sabato 8 a domenica 9 ottobre – circolazione sospesa fra Imola e Faenza (linea Bologna – Rimini), con modifiche al servizio – cancellazioni, deviazioni di percorso, sostituzioni con autobus – già consultabili sui canali di vendita delle imprese ferroviarie.
  • Da sabato 1 a domenica 9 ottobre circolazione sospesa fra Castelbolognese e Russi (linea Bologna – Ravenna) con modifiche al servizio – cancellazioni, deviazioni di percorso, sostituzioni con autobus – già consultabili sui canali di vendita delle imprese ferroviarie.
  • Da sabato 1 a sabato 8 ottobre circolazione sospesa fra Faenza e Lavezzola con modifiche al servizio – cancellazioni, sostituzioni con autobus – già consultabili sui canali di vendita delle imprese ferroviarie.
  • Da domenica 30 ottobre a martedì 1 novembre circolazione sospesa fra Russi e Ravenna (linea Bologna – Ravenna) con modifiche al servizio – cancellazioni, deviazioni di percorso, sostituzioni con autobus – prossimamente consultabili sui canali di vendita delle imprese ferroviarie.