Licenza sospesa a seguito di controlli effettuati dalla Polizia

Il Questore di Ravenna Giusi Stellino ha disposto la sospensione per dieci giorni della licenza per l’esercizio dell’attività di somministrazione di alimenti e bevande, nonché delle altre correlate autorizzazioni, nei confronti di un locale di Marina di Ravenna, con la conseguente chiusura temporanea dell’esercizio pubblico.

Il provvedimento, adottato a seguito di un’articolata attività istruttoria avviata su proposta dall’Arma dei Carabinieri di Ravenna ed esperita dalla Divisione di Polizia Amministrativa della Questura, è stato eseguito nei confronti del titolare dell’esercizio nella giornata di oggi, 16 settembre.

I motivi della chiusura risiedono nella tutela dell’Ordine e della Sicurezza pubblica, venuta meno più volte, tanto da indure il Questore di Ravenna ad applicare l’art. 100 del T.U.L.P.S.

Infatti, all’esito dei controlli effettuati dalle forze di polizia, il locale si è rivelato abituale ritrovo di persone pregiudicate e pericolose, fino ad essere teatro di violazioni di natura penale e amministrativa costituendo serio motivo di allarme sociale. Pertanto, valutata la grave situazione venutasi a creare, tale da mettere in pericolo l’Ordine Pubblico e la Sicurezza dei cittadini, il Questore ha decretato la sospensione dell’attività, che resterà chiusa per dieci giorni.