Danni in tutta la provincia e alcune strade chiuse. Ingressione marina a Lido di Savio. Fermato il traghetto tra Marina e Porto Corsini

Come previsto dall’allerta meteo diramata ieri dalla Protezione Civile, il maltempo si è abbattuto sul ravennate all’alba di oggi, sabato 17 settembre. Diversi i danni registrati in tutta la provincia, causati soprattutto dal forte vento, che ha raggiunto raffiche di oltre 100 km/h sulla costa e ha riversato in strada rami e foglie, spostato cassonetti, ma ha anche e soprattutto sradicato alcuni alberi.

Le principali criticità registrate dal Comune riguardano diverse strade. Al momento risultano interrotte (ma la situazione è in continuo aggiornamento e si lavora per riaprirle il prima possibile) per la caduta di alcuni alberi: via Stradello a Madonna dell’Albero, via Canala a Piangipane, viale Romagna a Lido di Savio, via dei Mille e viale Nazioni a Marina di Ravenna. Risulta inoltre chiusa via delle Valli a causa di un cavo di linea a bassa tensione in strada. Sono caduti cartelli, in diverse parti del territorio e risultano divelte alcune pensiline e cassonetti.

A Lido di Savio si è registrato un evento di ingressione marina; la capitaneria di Porto e gli ormeggiatori sono all’opera per le operazioni di riormeggio di una nave da crociera; inoltre è stato chiuso il traghetto sul porto canale che collega Marina di Ravenna a Porto Corsini.

Il sindaco, ringraziando tutti gli operatori e i volontari in campo per tutte le necessarie operazioni in corso, raccomanda la massima prudenza e invita la cittadinanza a rimanere in casa e a muoversi solo in caso di necessità.

Tante anche le segnalazioni sul web. Grande paura a Marina di Ravenna dove sono molti gli alberi caduti, anche colpendo alcune case. Le folate di vento sono state talmente forti da rovesciare dei cartelli stradali, finiti in mezzo alla strada nonostante fossero fissati a terra dal peso di panettoni di cemento.

Tutte le situazioni di criticità sono monitorate e gestite in seno al Coc, Centro operativo comunale, struttura di Protezione civile appositamente convocata per tutte le azioni necessarie e che resterà operativa fino a quando se ne ravviserà l’esigenza.

Di seguito alcune foto (dal web e da Facebook):