La sede della Corte d'Appello di Bologna (Foto Fotokon / Shutterstock.com)

La giovane era stata strangolata in casa al termine di una lite familiare. In primo grado a Ravenna la condanna era stata a 24 anni

Condanna all’ergastolo in corte di assise d’Appello di Bologna per Riccardo Pondi, reo confesso per il femminicidio della moglie Elisa Bravi, strangolata nella notte tra il 18 e il 19 dicembre del 2019 in casa a Glorie di Bagnacavallo, al termine di una lite domestica.

Accolto quindi il ricorso della Procura di Ravenna, con la Pm Lucrezia Ciriello che aveva impugnato la sentenza di primo grado, nella quale il marito della vittima era stato condannato a 24 anni, grazie al riconoscimento di alcune attenuanti.