I sindaci Piovaccari ed Emiliani: «Dedichiamo il premio all’Unione della Bassa Romagna
nella quale condividiamo visione e lavoro quotidiano»

Tra i vincitori del premio Agenda digitale Er 2022 ci sono anche Cotignola e Sant’Agata sul Santerno.

Il riconoscimento, consegnato lunedì 10 ottobre nelle mani dei sindaci Luca Piovaccari ed Enea Emiliani all’Unahotels di Bologna, è stato assegnato seguendo i valori più alti ottenuti in base a Desier, l’indice di digitalizzazione dei Comuni dell’Emilia-Romagna che tiene conto delle buone pratiche di trasformazione digitale sul territorio. Presenti alla premiazione anche il sindaco Nicola Pasi, referente per l’Agenda digitale dell’Unione dei Comuni della Bassa Romagna, e gli assessori all’Innovazione digitale Francesco Ravaglia (Bagnacavallo) e Luigi Pezzi (Lugo), oltre ai responsabili del Servizio Informatica dell’Unione dei Comuni della Bassa Romagna.

La cerimonia di consegna è stata anche un’occasione per analizzare come si stia evolvendo il divario digitale tra le aree della regione, quali siano le differenze più rilevanti e quali possano essere le condizioni favorevoli a uno sviluppo digitale armonico del territorio. Si sono inoltre tenute delle sessioni di lavoro dedicate ai servizi pubblici digitali e alla digitalizzazione delle imprese, con alcuni esempi di utilizzo del Desier.

Lo scopo sarà quello di individuare possibili azioni di miglioramento in campo digitale per l’amministrazione pubblica, nonché per cittadini e imprese.

Il Desier (Digital economy and society index Emilia-Romagna) è un indice sintetico, composto da quattro dimensioni (connettività, capitale umano, integrazione delle tecnologie digitali e servizi pubblici online) che misura la digitalizzazione dei Comuni della regione in ottica relativa di posizionamento all’interno di questo perimetro geografico. È composto da 60 indicatori a livello comunale per 330 Comuni, e i dati impiegati sono per la maggior parte pubblici e scaricabili da internet (parte dei dati sono raccolti dal coordinamento dell’Agenda digitale dell’Emilia-Romagna e Art-Er).

L’indice nasce con l’idea di portare a livello locale e comunale l’indice Desi, prodotto annualmente dalla Commissione europea per gli stati membri e dal Politecnico di Milano per le regioni italiane: vuole essere uno strumento a disposizione degli amministratori locali e degli enti del territorio per individuare non solo buone pratiche da diffondere, ma anche divari da colmare, ambiti prioritari su cui intervenire, per monitorare l’evoluzione degli indicatori della digitalizzazione nel tempo e tra i territori.

I sindaci Luca Piovaccari ed Enea Emiliani hanno dedicato il riconoscimento all’Unione dei Comuni della Bassa Romagna, «nella quale condividiamo visione e lavoro quotidiano per una decisa innovazione digitale nei nostri processi e servizi, al servizio dei nostri cittadini».

«Tutti i Comuni della Bassa Romagna condividono le medesime tecnologie informatiche e sono al di sopra della media regionale e provinciale in ambito di sviluppo digitale, grazie all’importante lavoro svolto negli anni dalla struttura tecnica e dal coordinamento degli assessori dell’Agenda digitale – ha spiegato il sindaco Nicola Pasi -. Sant’Agata e Cotignola sono risultati tra i Comuni più avanzati della regione nelle rispettive categorie di confronto (rispettivamente piccoli e medi Comuni) e in generale l’intera Bassa Romagna si colloca ai primissimi posti del panorama regionale. Un risultato cercato e non certo scontato, raggiunto grazie alla capacità di lavorare insieme, condividere progetti e ottenere in Unione le opportunità per realizzarli. Questo riconoscimento ci conferma che siamo sulla buona strada e stiamo centrando gli obiettivi che l’Europa si è posta in termini di digitalizzazione. Ora abbiamo lavorato sui fattori abilitanti (ovvero le infrastrutture digitali): ci aspetta una fase in cui sarà importante rendere questi servizi di facile accessibilità e ben conosciuti dai cittadini e dalle imprese, in modo che possano essere sfruttati al meglio».