L'uomo che minacciava i passanti brandendo un bastone

Disposto il divieto di dimora in provincia

Martedì 11 ottobre la Polizia locale della Bassa Romagna ha arrestato a Conselice un uomo di 28 anni per i reati di porto di oggetti atti a offendere e resistenza a pubblico ufficiale.

Gli agenti sono stati richiamati da numerosi cittadini allarmati dal fatto che nella piazza Foresti un uomo minacciava i passanti brandendo un bastone. All’arrivo degli operatori di Polizia Locale il giovane – cittadino di nazionalità tunisina, senza fissa dimora – in evidente stato di alterazione è stato immobilizzato grazie all’uso dello spray urticante e portato in comando dove, dopo aver trascorso la notte nella cella di sicurezza, è stato condotto davanti al giudice monocratico del tribunale di Ravenna, che ha convalidato l’arresto e ne ha disposto il divieto di dimora nella provincia di Ravenna.

Del fatto sono subito apparse alcune foto sui social, in quanto molti sono stati i cittadini che hanno assistito a quanto accadeva nel centro città.

“Ringrazio i nostri agenti che sono intervenuti celermente e hanno efficacemente disarmato la persona – ha dichiarato la sindaca di Conselice Paola Pula -. Il personale della Polizia Locale è vicino ai cittadini e ha a cuore il proprio territorio, e lo dimostra attraverso un lavoro quotidiano di presidio”.