Judith Herrin ospite alla Casa Matha

È stata ricevuta dal Primo Massaro Maurizio Piancastelli e dal Console Antonio Bandini

Giovedì 13 ottobre Judith Herrin è stata ospite della Casa Matha, ricevuta dal Primo Massaro Maurizio Piancastelli e dal Console Antonio Bandini, dove ha tenuto una conferenza nella quale ha discorso di come sia nata la sua passione per la città di Ravenna e per i tesori di architettura e i mosaici custoditi. Al termine della sua appassionata relazione, frutto delle sue meticolose ricerche sulla storia di Ravenna, alla presenza di numerosi soci del sodalizio ravennate e dei rappresentati delle istituzioni culturali che collaborano con l’antichissima associazione ravennate, le è stata consegnata una medaglia a memoria di questa giornata e un mosaico eseguito dalle artiste dell’associazione Dis-Ordine raffigurante due delfini, che ricordano le tradizioni della Casa Matha.

Judith Herrin è professoressa emerita del dipartimento di Studi classici al King’s College di Londra, archeologa e accademica specializzata in studi bizantini; ha condotto diverse campagne di scavo in Oriente e insegnato a Princeton e in altre prestigiose università. È nota per la sua ricerca pionieristica sulle culture medievali nelle civiltà mediterranee e per aver stabilito il significato cruciale dell’Impero bizantino nella storia.

Ha ricevuto numerosi riconoscimenti internazionali di carattere accademico ed è attualmente riconosciuta tra gli studiosi più accreditati di storia e arte ravennate al mondo. Per questo motivo e per le sue frequenti visite alla nostra città sin da giovanissima è stata insignita anche della cittadinanza di Ravenna.