I carabinieri presidiano il luogo del ritrovamento del cadavere del 49enne di Castel Bolognese

Investigatori e inquirenti al lavoro per ricostruire il ritrovamento

Nuovo sopralluogo da parte di carabinieri e inquirenti questa mattina nei campi attorno a via Barignano a Castel Bolognese dove ieri prima delle 11 è stato ritrovato il corpo senza vita di un 49enne, Felice Orlando.

Ieri mattina, domenica, sono stati i familiari dell’uomo a trovare il corpo senza vita domenica mattina, in un campo coltivato nei pressi di via Barignano, nelle campagna tra Castel Bolognese e Solarolo, nei pressi del Mulino Scodellino, prima delle 11. L’uomo, in abiti da caccia, era riverso in un canale di scolo profondo circa un metro e presentava una ferita al volto verosimilmente da arma da fuoco. Nei pressi del corpo sembra però non sia stata ritrovata alcuna arma.

I familiari non avevano notizie da diverse ore e nella mattina, durante un sopralluogo, hanno trovato il cadavere. Avvisati i carabinieri, sul posto sono arrivati i militari dell’Arma del Reparto Operativo del Comando provinciale e il pm di turno Silvia Ziniti. Per tutta la mattinata di domenica investigatori e inquirenti hanno lavorato transennando ettari di campo per raccogliere elementi utili a chiarire il quadro nel quale si è sviluppato l’episodio. La cosa si è ripetuta questa mattina quando militari dell’Arma, in forze, assieme agli inquirenti sono tornati nel luogo del ritrovamento. Al momento le indagini sono a trecentosessanta gradi anche se l’ipotesi più accreditata è quella dell’omicidio. Il corpo del 49enne si trova nell’obitorio dell’ospedale di Ravenna a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.