Lo stabilomento della Cerdomus di Castel Bolognese

Oltre 100mila euro per fronteggiare le spese delle famiglie dei suoi operai

La notizia arriva attraverso una nota dell’azienda produttrice di piastrelle ceramiche alle porte di Castel Bolognese.

“Il Consiglio di Amministrazione di Cerdomus srl ha deliberato un contributo di 600 euro a ciascuno dei 180 dipendenti e collaboratori dell’azienda ceramica di Castel Bolognese, quale tangibile risposta alle crescenti difficoltà sul fronte energetico ed all’aumento dei prezzi connessi al carrello della spesa.

L’erogazione avverrà in occasione del pagamento della mensilità di novembre, sotto forma di buoni spesa nominativi, ed è stata possibile facendo ricorso esclusivamente a risorse aziendali, senza alcuna forma di aiuto, incentivo o sostegno di natura pubblica”.

Nella lettera firmata dal presidente Paolo Turbati, a nome dell’intero CdA, si evidenzia la natura del gesto “in un momento di forte incertezza per tutto il mondo manifatturiero, di cui anche Cerdomus fa parte”.

“Le aziende raggiungono traguardi importanti quando hanno una grande squadra. Insieme continueremo a fare la differenza” si conclude così la lettera. Un invito rivolto a tutte le maestranze finalizzato a cogliere al meglio le nuove sfide, rischi ed opportunità che si presenteranno con il prossimo anno.