Illuminazione pubblica generica

Le deroghe, anticipate la scorsa settimana, saranno in vigore dal 23 dicembre al 7 gennaio

Come anticipato la scorsa Settimana, in alcuni Comuni della Bassa Romagna saranno effettuate deroghe allo spegnimento della pubblica illuminazione programmate per le festività, e in particolare dal 23 dicembre al 7 gennaio.

In virtù del diffuso prolungamento delle attività serali adottato da molte famiglie durante le festività, in particolar modo nella notte della Vigilia e di Capodanno, i Comuni di Bagnacavallo, Fusignano e Lugo sospenderanno le riduzioni delle accensioni.

Si coglie l’occasione per ribadire che il parziale spegnimento dell’illuminazione, che rimarrà in vigore dopo le feste, riguarda solamente alcune ore della notte, in modo da non interferire con le abitudini della gran parte della popolazione e delle attività, ma ha consentito alle pubbliche amministrazioni di contenere gli aumenti legati al caro energia, in un periodo difficile per i bilanci pubblici, legati all’inflazione come quelli famigliari e delle imprese.

«Come anticipato, abbiamo inserito alcune deroghe per consentire a tutti di trascorrere il periodo delle festività nel migliore dei modi – hanno dichiarato i sindaci -. Nelle nostre dimensioni comunali, al di là delle lecite preoccupazioni, l’esperimento si è rivelato positivo, in un’ottica di risparmio energetico e miglioramento della qualità ambientale, che dovrà entrare sempre di più a far parte del nostro modo di agire, in ogni ambito».

«Comprendiamo appieno i cittadini che in queste settimane hanno sollevato dubbi e timori – concludono -. Tuttavia, vorremmo invitare tutti a una riflessione basata sull’esperienza concreta che è maturata, ovvero la possibilità di contenere l’incontrollato incremento dei costi energetici dell’ultimo anno e salvaguardare così il mantenimento dei tanti servizi pubblici a sopporto delle famiglie e della crescita dei nostri ragazzi, senza incidere in alcun modo nei momenti in cui i nostri centri sono frequentati»