(foto di repertorio)

Inoltre i Carabinieri hanno denunciato due persone colte alla guida di autovetture in stato di alterazione da alcol e sostanze stupefacenti

I Carabinieri della Compagnia di Cervia – Milano Marittima, durante i servizi svolti per il controllo del territorio nello scorso week end, hanno arrestato un cittadino extracomunitario, denunciato due italiani e segnalato alla Prefettura un giovane.

Nello specifico nella giornata di ieri i militari della Stazione di Cervia hanno rintracciato, all’interno di un bar, un cittadino marocchino di 30 anni ricercato perché deve scontare una pena di anni 4 e mesi 7 di reclusione per maltrattamenti e lesioni personali.

Dopo le formalità di rito l’arrestato è stato tradotto presso la casa circondariale di Ravenna per scontare la pena residua.

Nel fine settimana, invece, due sono state le persone colte alla guida di autovetture in stato di alterazione: un italiano di 40 anni è stata denunciato poiché sottoposto ad accertamento con etilometro è risultato avere un tasso alcolemico 3 volte superiore a quello consentito; una persona invece di 60 anni è stata deferita all’autorità giudiziaria perché oltre a circolare con un tasso alcolemico 4 volte superiore al limite consentito è risultato positivo al test sull’uso di sostanze stupefacenti. Per tutti e due, oltre al deferimento in stato di libertà, è scattato il ritiro della patente di guida e il sequestro del veicolo.

Uno invece il giovane segnalato alla Prefettura per possesso di sostanze stupefacenti a uso personale. Lo stesso è stato controllato dai carabinieri in zona movida sabato sera mentre fumava uno spinello.