Piovaccari: «Al momento nessuna criticità legata allo spegnimento dell’illuminazione»

Mercoledì 21 dicembre il sindaco di Cotignola Luca Piovaccari ha incontrato in municipio i referenti dei gruppi di controllo di vicinato attivi sul territorio comunale. Insieme al sindaco erano presenti anche rappresentanti della Polizia locale e i Carabinieri della Stazione di Cotignola.

L’incontro è stato pensato per fare il punto della situazione in un periodo storicamente sensibile per il problema dei furti, ovvero le festività natalizie, e registrare le criticità incontrate a un mese e mezzo dall’attivazione dello spegnimento della pubblica illuminazione per qualche ora dopo la mezzanotte.

Come confermato dai Carabinieri, attualmente non è stato registrato alcun legame tra i furti in abitazione e lo spegnimento della pubblica illuminazione: «La maggior parte dei furti avviene col favore della luce e in particolare al crepuscolo, e in questo periodo le denunce per furti o tentati furti sul nostro territorio sono state vincine allo zero – ha spiegato il sindaco -. mentre lo scorso anno avevamo avuto un incremento molto significativo di questi episodi nello stesso periodo».

L’incontro è stato anche occasione per un aggiornamento sulle politiche per la sicurezza che l’Amministrazione continua a perseguire, nell’ambito di un lavoro coordinato all’interno dell’Unione dei Comuni. «Si stanno bandendo continue selezioni per ampliare ulteriormente il numero degli agenti della Polizia locale – continua il primo cittadino – per garantire il miglior supporto possibile alle forze dell’ordine dello Stato. In merito alla videosorveglianza, e in particolare alla dotazione di varchi stradali molto apprezzati dalla prefettura, nella Bassa Romagna abbiamo recentemente ampliato le nostre dotazioni passando da 17 a 24, con un varco in più installato a Cotignola sul ponte del fiume Senio che consente integrare la mappatura del traffico in entrata e in uscita dal nostro Comune».

«Ovviamente ci teniamo a rimanere coordinati con i gruppi di controllo di vicinato, che svolgono un prezioso servizio per la comunità – ha continuato il sindaco -. Inoltre, in accordo con la Prefettura, continuiamo a tenere monitorata la situazione anche in merito allo spegnimento per qualche ora della pubblica illuminazione, per avere la certezza che ciò non comporti problemi concreti alla sicurezza».

I gruppi di controllo del vicinato sono attivi sul territorio comunale da circa 4 anni con lo scopo di segnalare eventuali presenze o movimenti sospetti, per garantire una maggior percezione di sicurezza principalmente nelle zone residenziali; ad oggi da parte dei gruppi non è stata rilevata alcuna segnalazione alle forze dell’ordine.