(Shutterstock.com)

Prorogato fino alle 3 di domenica 1 gennaio l’orario della diffusione della musica nei pubblici esercizi

Dalle 20 di sabato 31 dicembre 2022 alle 7 di domenica 1° gennaio 2023, nell’ambito del Centro storico, in occasione dello svolgimento della manifestazione prevista per festeggiare la fine del corrente anno e l’inizio del prossimo, sarà vigente l’ordinanza antivetro.

Sarà quindi vietato vendere per asporto tutte le bevande in contenitori di vetro o in lattina ai titolari di pubblici esercizi di somministrazione di alimenti e bevande, di attività commerciali di vendita, compresa la vendita con distributori automatici, di attività artigianali operanti nel settore alimentare (quali gastronomie, rosticcerie, pizzerie da asporto ecc.), dei circoli privati, nonché nei chioschi presenti in piazza del Popolo facenti parte dei “Capanni del Natale” e nelle attività di commercio su area pubblica.

E’ altresì vietato il consumo di bevande contenute in bottiglie di vetro, lattine e altri contenitori atti ad offendere.

Sono esclusi dai divieti il servizio di somministrazione e il consumo al tavolo o negli spazi specifici organizzati per l’attività di somministrazione/ristorazione, da individuarsi con assoluta chiarezza connotativa e nelle aree di pertinenza autorizzate.

I divieti sono intesi a evitare l’abbandono generalizzato e diffuso con i conseguenti, relativi pregiudizi e danni alla sicurezza urbana, alla pubblica incolumità e al decoro urbano e ambientale.

Sono previste sanzioni amministrative pecuniarie tra i 200 e i 400 euro.

La diffusione della musica

I titolari di pubblici esercizi di somministrazione di alimenti e bevande presenti nell’ambito del territorio comunale potranno effettuare la diffusione di musica nel proprio esercizio protraendone l’orario fino alle 3 di domenica 1 gennaio 2023 all’interno del locale e fino alle 2 dello stesso giorno all’esterno, nelle aree di pertinenza a disposizione e nel rispetto della normativa sull’inquinamento acustico.