Impegno economico di 220mila euro per il ripristino del lato inferiore della struttura

La giunta ha deliberato nei giorni scorsi i lavori che completeranno la manutenzione straordinaria del cavalcavia di via Teodora. In particolare si tratta del ripristino corticale dell’intradosso, il lato inferiore della struttura, per un impegno economico di 220mila euro, dopo che nei mesi scorsi il cavalcavia era stato oggetto di interventi della parte superiore: posa di nuovi giunti di dilatazione, nuovo asfalto dopo la rimozione di quello degradato, ripristino del cunicolo sottoservizi e smaltimento delle acque meteoriche.

L’intervento di ripristino corticale interesserà la parte in corrispondenza delle sei pile della struttura in calcestruzzo armato che presenta segni di degrado dovuti all’azione degli agenti atmosferici. Per il risanamento delle porzioni di superfici in calcestruzzo mancanti o degradate, si provvederà preliminarmente alla rimozione del calcestruzzo ammalorato e alla preparazione della superficie da trattare per effettuare il completo ciclo di risanamento della struttura.

“Questi lavori – afferma l’assessora ai Lavori pubblici Federica Del Conte – rientrano tra quelli programmati o già realizzati, dopo attenta verifica, sui numerosi ponti presenti sul territorio del Comune confermando il costante impegno dell’Amministrazione per la sicurezza del traffico veicolare e della viabilità in generale del nostro territorio. Con questa manutenzione straordinaria completiamo l’intervento su uno dei cavalcavia più importanti della città”.

Considerata la necessità di eseguire le lavorazioni su tutte le pile della struttura e, visto che alcune di queste sono situate in prossimità dei binari ferroviari e in vicinanza delle linee elettriche di alimentazione, occorrerà programmare le lavorazioni inserendole all’interno di finestre temporali in accordo con RFI. Non sono previste deviazioni o interruzioni del traffico, a meno di eventuali restringimenti di carreggiata in via Fosso Dimiglio durante le fasi di impianto e smobilizzo del cantiere.