L’incidente sulla provinciale modiglianese, nel brisighellese, era avvenuto la vigilia di Natale

Nel tardo pomeriggio della Vigilia di Natale, in via Scavignano, tratto della strada provinciale 16 Modiglianese, nel comune di Brisighella, una faentina alla guida di un Suv, nell’affrontare una curva sinistrorsa, al chilometro 12+300, dopo aver perso il controllo del veicolo era uscita dalla sede stradale urtando il guard-rail e un muretto di cinta di un ponticello provocando danni di media entità. Nell’incidente non erano rimasti coinvolti altri mezzi.

Sul posto, per i rilievi di legge, era sopraggiunta una pattuglia del Nucleo Infortunistica della Polizia Locale dell’Unione faentina. Nel frattempo, l’automobilista era stata trasportata con un’ambulanza, chiamata sul luogo dell’incidente, al pronto soccorso dell’ospedale di Faenza dove i medici le avevano riscontrato lievi lesioni. Come prassi, nel caso in cui si rimanga coinvolti in sinistri automobilistici, i conducenti dei veicoli vengono sottoposti a una serie di accertamenti per escludere l’uso di sostanze. Proprio dagli accertamenti tossicologici è invece stato evidenziato che la 34enne faentina si era messa al volante con un tasso alcolemico oltre al doppio del consentito dalla legge (0,50 g/l). L’automobilista, in questi giorni, è quindi stata denunciata per guida in stato di ebbrezza e il veicolo è stato sottoposto a fermo amministrativo.

Il codice della strada prevede in questi casi l’arresto fino a 1 anno e la sospensione della patente da 1 anno a 2 anni. La Polizia Locale dell’Unione Romagna Faentina sottolinea l’importanza, per la propria e l’altrui incolumità, di non mettersi alla guida dopo aver assunto sostanze alcoliche.

Il luogo della fuoriuscita dalla sede stradale