Uno degli investigatori della polizia locale al lavopro per risalire agli autori

L’uomo, rintracciato dalla polizia locale, lavora in una ditta di Faenza

Su delega della Procura di Milano, che ha coordinato le indagini, il Nucleo di Pg del Comando della polizia locale dell’Unione della Romagna Faentina ha recentemente identificato e denunciato per minacce aggravate un 32enne originario della Romania ma domiciliato da mesi a Faenza dove lavora come dipendente di una ditta della città.

L’uomo, secondo l’articolata indagine della polizia locale di Milano, il 15 ottobre dello scorso anno, nascondendosi dietro un profilo falso, avrebbe minacciato, sul profilo social, un esponete politico lombardo. Gli agenti della locale di Milano, dopo la denuncia-querela del politico, erano risaliti alla vera identità del titolare del profilo dal quale erano partite le minacce, trovando elementi che lo riconducevano alla città di Faenza malgrado sul suo profilo dichiarava di risiedere a Reggio Calabria. Proprio sulla scorta dei riscontri degli investigatori lombardi la Procura che ha coordinato le indagini ha delegato la polizia locale faentina per le verifiche che, dopo mirati servizi di osservazione, pedinamento e controllo, messi in essere con gli elementi forniti dai colleghi di Milano, è riuscita a identificare l’uomo; convocato al Comando di via Balitico il 32enne, che ha ammesso l’episodio è stato denunciato per minacce aggravate.