Diversi interventi da parte di uomini e mezzi del Comune, della Polizia locale, dei Vigili del fuoco, della Protezione civile, del volontariato di Protezione civile per allagamenti da ingressione marina e per la rimozione di alberature pericolanti

Continua l’emergenza provocata dal maltempo. In una situazione in continua evoluzione, il Comune di Ravenna riporta che il picco di alta marea che si è verificato intorno alle 11, e insieme all’intensificarsi del vento da nord est questo ha provocato allagamenti in varie zone costiere.

Si sono resi necessari interventi da parte di uomini e mezzi del Comune, della Polizia locale, dei Vigili del fuoco, della Protezione civile, del volontariato di Protezione civile per allagamenti da ingressione marina e per la rimozione di alberature pericolanti.

In particolare le località sulle quali si è intervenuti sono Lido Adriano, Lido di Savio e la zona a nord di Casalborsetti.

A Marina di Ravenna ingressione del mare nella zona del bacino pescherecci e all’imbocco della diga lunga.

L’innalzamento del livello dell’acqua ha inoltre reso necessario chiudere il ponte sullo scolo Lama in via Trieste con dirottamento del traffico verso la rotonda del pala De Andrè e via Medea.  

L’acqua sta lentamente defluendo, ma per precauzione restano chiuse via Trieste e via della Cooperazione a Casalborsetti, mentre riapre il tratto di viale Petrarca.

Il Comune ricorda che anche le dighe foranee sono chiuse ed è vietato l’accesso. Si ricorda altresì che anche nelle prossime ore serali e notturne potranno esserci ulteriori fenomeni di ingressione marina ed erosione del litorale.

Qualora necessario saranno forniti aggiornamenti.

Il Centro operativo comunale (COC) resta attivo fino a cessata emergenza.

Per segnalare situazioni di emergenza si può contattare la Polizia locale allo 0544 219219 o i Vigili del fuoco al 115.

Per ulteriori info e approfondimenti su dati e comportamenti da adottare: https://allertameteo.regione.emilia-romagna.it/