Foto di repertorio

Le motivazioni vanno dalla guida in stato di ebbrezza alla circolazione senza assicurazione

Nelle ultime due settimane le pattuglie della Polizia locale della Bassa Romagna, per garantire la sicurezza urbana e stradale, hanno svolto servizi di controllo anche con personale dotato di auto senza insegne. Diverse sono state le infrazioni rilevate e di conseguenza le persone denunciate.

Sulla statale 16, tra Glorie e Alfonsine, gli agenti hanno confiscato una Kia Ceed e revocato la patente di guida a un sessantenne italiano che conduceva un veicolo già sottoposto a sequestro per mancanza di assicurazione.

A Bagnacavallo un cittadino italiano, trentenne, pluripregiudicato, è stato trovato alla guida di una Volkswagen Golf con la patente revocatasenza la revisione e senza assicurazione.

A Conselice due cittadini (uno di nazionalità marocchina e uno romena) in due distinte occasioni hanno tentano di ingannare gli agenti al posto di blocco in quanto – essendo sprovvisti di patente – hanno fornito generalità inesistenti, dicendo di non avere i documenti al seguito. Accompagnati presso il comando di Polizia locale di Lugo per acquisire le impronte digitali e procedere all’identificazione, i cittadini sono stati denunciati per false attestazioni a pubblico ufficiale e per aver guidato un veicolo senza patente.

A Massa Lombarda è stato fermato un quindicenne alla guida di un motociclo 125 cc, per il quale l’età minima prevista è di 16 anni, senza pertanto il relativo titolo di guida e inoltre non assicurato; a carico dei genitori sono stati elevati verbali per un totale di 6.434 euro, tra cui circolazione senza assicurazione e incauto affidamento da parte dei genitori stessi. Il mezzo è stato sequestrato e sottoposto a fermo amministrativo per 3 mesi.

Sempre a Massa Lombarda è stato fermato un cittadino albanese senza patente alla guida di un motociclo sprovvisto di assicurazione dal 2017 e di revisione dal 2016. Anche in questo caso il mezzo è stato sequestrato e sottoposto a fermo amministrativo per tre mesi, mentre la sanzione complessiva ammonta a 7mila euro.

A Sant’Agata un cittadino italiano classe 1965 è stato fermato sulla San Vitale ed è stato denunciato all’autorità giudiziaria per guida senza patente di un veicolo intestato a un deceduto, senza assicurazione e senza prescritta revisione.

Durante i pattugliamenti serali, due sono le patenti revocate per guida in stato di ebbrezza: a Bagnacavallo un lughese quarantenne, sottoposto a etilometro, è risultato positivo con valori prossimi a 1,5 g/l, ovvero tre volte oltre i limiti di legge; analoga sorte è toccata a altro quarantenne fermato sulla via Piratello a Lugo, che ha fatto registrare valori di 0,9 g/l all’alcoltest.

Le pattuglie della Polizia locale in tutti i nove Comuni dell’Unione della Bassa Romagna hanno sottoposto a sequestro dal primo marzo ben quattordici veicoli in quanto circolavano senza assicurazione.

«L’attento e continuo presidio e controllo del territorio da parte degli agenti del comando di Polizia locale della Bassa Romagna, guidati e coordinati dalla comandante Paola Neri, è sotto gli occhi di tutti quotidianamente – ha rimarcato il sindaco Daniele Bassi, delegato alla Sicurezza per l’Unione dei Comuni della Bassa Romagna -. La sicurezza urbana è una nostra priorità da sempre e gli interventi diffusi sul territorio confermano oggettivamente l’attenzione, la professionalità e la competenza del personale in servizio. La Bassa Romagna, anche grazie alla qualificata collaborazione con e tra le forze dell’ordine dello Stato, si distingue come territorio dove eventi fuori dalle norme sono in costante calo: questo motiva i nostri nove enti a fare sempre meglio».