Raccolta porta a porta

Il 27 febbraio è partito il nuovo sistema di raccolta porta a porta integrale

A oltre un mese dall’attivazione, avvenuta il 27 febbraio, il sistema di raccolta dei rifiuti ‘porta a porta’ entra nel vivo; da lunedì 3 aprile inizierà gradualmente la rimozione dei cassonetti nella zona residenzialee nell’abitato di Marzeno, mentre rimane esclusa la parte di Borgo Durbecco, servita dal ‘porta a porta’ misto.

Ad oggi i kit per il nuovo sistema di raccolta, che copre l’intero territorio comunale – per un totale di 24 mila utenze – sono stati consegnati ad oltre l’85% degli interessati: oltre 3.200 quelli distribuiti presso la Casa Smeraldo nel centro fieristico di via Risorgimento e quasi 1.900 nella stazione ecologica.

Ritiro kit in stazione ecologica

Per il ritiro dei kit, è sempre a disposizione delle utenze la stazione ecologica di via Righi6, aperta tutto l’anno il lunedì dalle 7.30 alle 17; il martedì e giovedì dalle 9 alle 17; il mercoledì e venerdì dalle 9 alle 18.30; il sabato dalle 9 alle 18 e la domenica dalle 9.30 alle 12.30. Presso la stazione ecologica è possibile conferire in caso di necessità anche il proprio rifiuto indifferenziato e l’organico, con l’unica precauzione che il rifiuto non contenga frazioni differenziabili (ad es. carta, plastica, vetro). Inoltre, sempre presso il centro di raccolta è possibile richiedere la compostiera, che è ritirabile gratuitamente se utilizzata in alternativa alla raccolta dell’organico; tale opzione dà diritto ad uno sconto di 5 euro/anno per ogni componente del nucleo familiare, che raddoppia a 10 euro/anno per l’utilizzo di una concimaia.

Alcuni consigli sulla raccolta

Si ricorda di esporre i contenitori in modo da non intralciare l’accesso a marciapiedi la sera precedente o entro le 4 del giorno di raccolta e le raccolte possono protrarsi fino al pomeriggio inoltrato. Si consiglia pertanto di attendere fino al tardo pomeriggio prima di comunicare ad Hera eventuali mancate raccolte.

I contenitori devono essere esposti su spazi e strade pubbliche e/o su marciapiede o entro i 5 metri dall’accesso privato e senza impedimenti strutturali (cancelli, recinzioni, alloggio contatori, alberi, ecc.). In quest’ultimo caso, percorribile a seguito di verifica tecnica di fattibilità in termini di sicurezza, per consentire agli operatori l’accesso occorre rilasciare una specifica autorizzazione comprensiva di modulistica per la sicurezza (messa a disposizione da Hera, su richiesta).

Le utenze domestiche possono esporre assieme ai bidoncini, purché correttamente separate, le seguenti quantità:

  • massimo 2 sacchi (preferibilmente trasparenti o almeno semi-trasparenti) da 40 litri ognuno oltre al bidoncino della plastica;
  • carta e cartone se schiacciati e ben impilati, legati con lo spago (non esporre in giornate di pioggia, neve o vento) oppure massimo 2 sacchi (preferibilmente trasparenti o almeno semi-trasparenti) da massimo 40 litri ognuno oltre al bidoncino della carta;
  • massimo 4 sacchi di sfalci (con un limite massimo di 10 kg a sacco, in sacchi preferibilmente biodegradabili) oltre al bidoncino dell’organico.

I quantitativi aggiuntivi di cui sopra devono essere posizionati assieme al bidoncino consegnato da Hera.

Per quanto riguarda invece il rifiuto indifferenziato, verranno raccolti soltanto i rifiuti conferiti tramite gli appositi contenitori forniti da Hera. Eventuali sacchi depositati in strada, non saranno prelevati e verranno considerati a tutti gli effetti scarichi abusivi come da Regolamento Comunale vigente dei Rifiuti Urbani. Questa limitazione è necessaria per raggiungere gli obiettivi di riduzione dei rifiuti non differenziati.

Ricordiamo infine che i presidi sanitari assorbenti (pannolini/pannoloni) vanno smaltiti come indifferenziati. Le utenze con particolari esigenze, opportunamente certificate, potranno fare richiesta di una raccolta aggiuntiva settimanale. La modulistica per l’autocertificazione può essere richiesta alla stazione ecologica e ai canali di contatto di Hera.

I canali di contatto Hera dedicati ai nuovi servizi

Per dubbi e informazioni sull’avvio dei nuovi servizi consultare www.ilrifiutologo.it, oppure la sezione del sito https://www.gruppohera.it/assistenza/casa/ambiente/la-raccolta-nel-tuo-comune dove, selezionando il Comune di Faenza, è possibile visualizzare e scaricare lettera o consultare le FAQ (risposte alle domande più comuni).

Se su questi canali non si è trovato quello che serve o non si dispone di un collegamento internet, chiamare il Servizio Clienti Hera 800 999 500 (famiglie) e 800 999 700 (attività), numeri verdi gratuiti attivi dal lunedì al venerdì dalle 8 alle 22 e il sabato dalle 8 alle 18, al quale si possono ottenere tutte le informazioni e anche fare segnalazioni. Per queste ultime si consiglia di utilizzare l’app di Hera Il Rifiutologo, scaricabile gratuitamente per iPhone/iPad e Android – oggi integrata con Alexa, l’intelligenza artificiale di Amazon. Grazie alla app è possibile inviare foto geolocalizzate per segnalare la necessità di un intervento (ad esempio in caso di cassonetti rotti o abbandoni), consultare il calendario delle raccolte porta a porta della propria zona e prenotare anche il ritiro gratuito a domicilio di rifiuti ingombranti. Infine, per servizi aggiuntivi (tipo contenitori dedicati, ad esempio per nuclei familiari numerosi, o per esigenze particolari certificate) e per segnalazioni è ancora disponibile la mail dedicata all’attivazione del nuovo progetto di porta a porta differenziatafaenza2021@gruppohera.it.