Il Savio a Cesena (Foto da Facebook - Emilia Romagna Meteo)

Cittadini di diversi centri abitati invitati a recarsi ai primi piani delle abitazioni

Continua l’emergenza maltempo nel Ravennate, con il Sindaco Michele de Pascale che ha fornito aggiornamenti sulle situazioni di maggiore criticità, che al momento riguardano i fiumi Savio, Ronco e Montone, i cui livelli idrometrici stanno aumentando nel Cesenate e nel Forlivese.

Il Savio, nello specifico, ha esondato nell’abitato di Cesena creando diversi danni.

Al momento, per quanto riguarda il Ravennate, i cittadini di alcuni centri abitati sono stati invitati a recarsi al primo piano e prepararsi per un’eventuale evacuazione: Mensa e Castiglione di Ravenna (interessati dalla piena del Savio), Borgo Sisa, Coccolia e Durazzano (per il Ronco) e Ragone, San Marco e Borgo Montone (per il Montone).

Disposta invece l’evacuazione per gli abitanti di Matellica.

Allestiti anche centri di ritrovo di protezione civile presso la scuola di San Pietro in Campiano e l’Itis di Ravenna.

Non siamo davanti a una evacuazione ma a una possibilità che viene fornita a chi non può recarsi al primo piano e vuole sentirsi maggiormente sicuro.

In tutti i paesi coinvolti e nei centri di protezione civile ci saranno un coordinatore, due assistenti sociali, un tecnico dell’edilizia pubblica e un componente della giunta comunale.

Fiume Savio

La priorità per gli abitanti di Mensa e Castiglione di Ravenna – case sparse comprese, interessati dalla piena del Fiume Savio, deve essere quella di recarsi al primo piano e prepararsi per una eventuale evacuazione.

Per chi non si trovasse nella condizione di una pronta e veloce evacuazione, per chi non avesse la possibilità di andare al primo piano e volesse sentirsi in una condizione di maggiore sicurezza è attiva la scuola di San Pietro in Campiano, viale 2 giugno 1946 numero 2, che è allestita come primo centro di Protezione civile.

È necessaria la massima attenzione lungo l’asta del fiume Savio, che è quello che sta creando più danni in tutta la Romagna.

Fiume Ronco

Massima attenzione anche per il fiume Ronco nel comune di Forlì è già oltre il rosso, nel territorio del comune di Ravenna oltre l’arancione e sta crescendo molto velocemente.

La priorità per gli abitanti di Borgo Sisa, Coccolia e Durazzano – case sparse comprese, deve essere quella di recarsi al primo piano e prepararsi per una eventuale evacuazione.

Per chi non si trovasse nella condizione di una pronta e veloce evacuazione, per chi non avesse la possibilità di andare al primo piano e volesse sentirsi in una condizione di maggiore sicurezza è attiva la scuola di San Pietro in Campiano, viale 2 giugno 1946 numero 2, che è allestita come primo centro di Protezione civile.

Fiume Montone

A Forlì il livello del Montone è molto alto, oltre il rosso. Nel territorio del comune di Ravenna è oltre l’arancione e sta crescendo molto velocemente.

La priorità per gli abitanti di Ragone, San Marco e Borgo Montone – case sparse comprese, deve essere quella di recarsi al primo piano e prepararsi per una eventuale evacuazione.

Per chi non si trovasse nella condizione di una pronta e veloce evacuazione, per chi non avesse la possibilità di andare al primo piano e volesse sentirsi in una condizione di maggiore sicurezza è attiva la palestra della scuola Itis di Ravenna con ingresso da via Cassino 71/a, che è allestita come primo centro di Protezione civile.

AGGIORNAMENTO

Nel corso della serata le evacuazioni si sono estese a tutte le località sugli argini di Savio, Ronco e Montone, per saperne di più: Savio, Ronco e Montone: evacuazione immediata di tutte le frazioni lungo gli argini

Per saperne di più