(Shutterstock.com)

“Sarà posizionato in prossimità dell’ingresso al centro urbano, nella zona artigianale, per il traffico proveniente dalla SS16”

“È di pochi giorni fa l’ultimo incidente avvenuto in via Dismano ma nel corso degli ultimi anni si sono verificati parecchi sinistri. La strada, nel quartiere di Ponte Nuovo, è molto stretta ma è un’arteria di accesso alla città di Ravenna soprattutto per il traffico da e per Forlì” così esordisce il Partito Democratico in una nota alla stampa per comunicare la decisione presa in consiglio comunale a proposito dell’installazione di un nuovo rilevatore di velocità in via Dismano.

Nella nota di legge poi che “La consigliera del PD, Maria Cristina Gottarelli ha presentato un question time in consiglio comunale per chiedere di intervenire nuovamente al fine di limitare la velocità dei veicoli e garantire la sicurezza dei cittadini. All’argomento ha subito dato risposta l’assessora Federica Del Conte, confermando la criticità evidenziata dalle ultime analisi e dai controlli al trasporto pesante che avevano accertato il transito di veicoli non autorizzati. Si è quindi prevista l’installazione di un velox attivo 24 ore che sarà posizionato in prossimità dell’ingresso al centro urbano, nella zona artigianale, per il traffico proveniente dalla SS16”.

“’La sicurezza del trasporti su strada e del traffico veicolare – ha affermato Gottarelli- deve essere assicurata con un approccio molteplice che privilegia le politiche di prevenzione e le attività di controllo, con l’obiettivo della riduzione del numero e delle conseguenze degli incidenti. C’è un importante problema causato dai camion di grandi dimensioni che attraversano Ponte Nuovo per risparmiare tempo e chilometri, nonostante l’esistenza di un divieto. Ora è importante mettere in campo altre azioni per dare garanzia di sicurezza agli abitanti del quartiere’.

Nella zona interessata è già stato installato il sistema di lettura targhe che consentirà, non appena si sarà ottenuta l’autorizzazione necessaria da parte del Ministero delle Infrastrutture, di accertare in modalità h24 anche il transito di veicoli pesanti non autorizzati” conclude la nota del Partito democratico.