chiusa a fine giugno per effettuare interventi di sanificazione

Ha riaperto questa mattina l’area del nuovo ampliamento del cimitero di città di Lugo, prossima al canale Tratturo, dove sono stati eseguiti interventi di ripristino funzionale dopo l’alluvione che ne aveva determinato l’allagamento a un livello di 30/40 cm. Questa parte del cimitero era stata chiusa a fine giugno per effettuare interventi di sanificazione che hanno riguardato anche diversi loculi. L’ascensore rimane ancora non funzionante in attesa dell’arrivo della centralina che è andata fuori uso, si stima che l’installazione venga portata a termine entro qualche settimana. Inoltre, per ultimare gli interventi di sanificazione rimane transennata ancora una decina di giorni la zona seminterrata che si trova sotto gli uffici dove deve essere ultimata l’igienizzazione degli spazi comuni. L’investimento del Comune è stato di circa 80 mila euro e ha riguardato sia la pulizia degli spazi comuni che dei loculi.

“Siamo quasi alla conclusione di un intervento di grande importanza che rientra tra quelli determinati dall’alluvione. Ringraziamo i cittadini che hanno sopportato un disagio legato al sentimento verso i propri cari defunti – spiega l’assessora ai Lavori Pubblici e Manutenzione Veronica Valmori – . Allargando lo sguardo conosciamo le criticità dell’appalto per i cimiteri,  per noi non soddisfacente e siamo al lavoro per una futura gestione finalmente adeguata”.