educatrice, pedagogista, filosofa, medico e scienziata italiana, prima donna a laurearsi in Italia in medicina nel 1896

Proseguono le intitolazioni di parchi e aree verdi del territorio comunale di Bagnacavallo a donne che si sono distinte nelle più diverse discipline.

Nell’ambito del progetto  “Sulla via dell’uguaglianza – Per una toponomastica femminile”, pensato dal Comune per promuovere la parità di genere anche nelle intitolazioni cittadine, martedì 12 settembre alle 18 sarà la volta di Maria Montessori, educatrice, pedagogista, filosofa, medico e scienziata italiana, prima donna a laurearsi in Italia in medicina nel 1896.

Alla Montessori sarà intitolata a Bagnacavallo l’area verde ricompresa tra via Togliatti e la piastra polivalente, lato tennis e polo scolastico.

«Maria Montessori, con il suo metodo basato sulla centralità di bambine e bambini e sul rispetto della libera scelta, ha apportato un contributo scientifico fondamentale alla pedagogia – spiegano l’assessora alle Pari Opportunità Ada Sangiorgi e l’assessore ai Servizi alla cittadinanza Francesco Ravagli. – Per questo come Amministrazione, assieme alla Commissione toponomastica e agli uffici comunali, per la sua intitolazione abbiamo individuato il parco accanto al polo scolastico. E abbiamo pensato di unire la cerimonia di intitolazione a uno degli appuntamenti del festival “Verde brillante”, che coinvolge i più piccoli e li rende protagonisti di laboratori, letture, animazioni e molto altro.»

All’intitolazione, in programma alle 18, seguirà infatti il “Conciorto”, iniziativa a cura di Biagio Bagini e Gian Luigi Carlone che unisce natura, tecnologia, musica e divertimento.

Nel cartello provvisorio che sarà collocato all’interno del parco (che sarà prossimamente sostituito con quello definitivo) è presente un QR code che rimanda all’apposita sezione realizzata sul sito del Comune di Bagnacavallo dove è possibile consultare le schede biografiche di ciascuna intitolazione.

Per informazioni:

www.comune.bagnacavallo.ra.it