A disposizione ci sono 283.570 euro. Richieste dal 2 al 31 ottobre tramite le filiali della Cassa

Un aiuto concreto per pagare una o più mensilità del canone di affitto o una o più rate del mutuo, a beneficio delle famiglie residenti nei territori colpiti dall’alluvione del maggio scorso. La Cassa di Ravenna Spa il 28 settembre ha consegnato alla Fondazione Cassa di Risparmio di Ravenna un contributo di 283.570 euro, derivante dal collocamento di prestiti obbligazionari per l’ammontare complessivo di 4.051.000 euro, emessi dalla Cassa e dalla Banca di Imola in aiuto delle popolazioni colpite dall’alluvione. Alla cerimonia di consegna (nella foto) erano presenti il Presidente della Cassa di Ravenna Antonio Patuelli, il Presidente della Fondazione Cassa di Risparmio di Ravenna Ernesto Giuseppe Alfieri, il Direttore Generale e il Vicedirettore della Cassa di Ravenna Nicola Sbrizzi e Alessandro Spadoni, il Segretario della Fondazione Cassa di Risparmio di Ravenna Giancarlo Bagnariol.

Sarà, quindi, ora la stessa Fondazione a distribuire il contributo secondo questi criteri:

– famiglie residenti nei territori censiti come alluvionati nell’allegato 1 al Decreto Legge n. 61 del 1° giugno 2023 “Interventi urgenti per fronteggiare l’emergenza provocata dagli eventi verificatisi a partire dal 1° maggio 2023 ”

– attestazione ISEE valido per l’anno 2023 inferiore o uguale a max € 35.000

– titolari di mutuo ipotecario prima casa presso qualsiasi banca e/o contratto di affitto stipulato dopo l’01/05/2023 per esigenze abitative dovute all’inagibilità dell’abitazione principale.

L’aiuto sarà concesso sia a clienti della Cassa di Ravenna sia a non clienti e avrà un importo minimo di 500 euro per ogni richiesta accolta, fino ad esaurimento del plafond. Nel caso in cui lo stesso richiedente sia titolare di un mutuo prima casa e di un contratto di affitto sottoscritto dopo il 01/05/2023, la devoluzione sarà di 1.000 euro fino ad esaurimento plafond.

Le richieste potranno essere effettuate presso la propria filiale o – nel caso di non clienti – presso la filiale territorialmente competente dal 2 al 31 ottobre 2023 (salvo chiusura anticipata per esaurimento fondi), utilizzando l’apposita modulistica reperibile nel sito della Fondazione della Cassa di Risparmio di Ravenna (www.fondazionecassaravenna.it). L’erogazione agli aventi diritto avverrà entro il 15 dicembre 2023.