Squadre al lavoro sulla SP 306

Messa in sicurezza e riaperta la SP 306 “Casolana”, continua il monitoraggio delle zone appenniniche

A seguito delle intense precipitazioni che hanno colpito la zona appenninica provinciale in particolare le valli del Santerno, del Senio e del Lamone, le squadre di intervento della Provincia di Ravenna hanno lavorato durante tutta la notte per monitorare il territorio e la situazione della viabilità provinciale ed intervenire tempestivamente laddove necessario.

A causa della parziale riapertura di una frana, nella notte è stata disposta la chiusura della SP 306 “Casolana” al km 23 a Casola Valsenio; la strada è stata subito rimessa in sicurezza e riaperta.

Sono in corso le operazioni di pulizia del sottopasso dell’SP47 Borello a Castel Bolognese, anch’esso chiuso durante la notte per ragioni di sicurezza; è prevista la riapertura in giornata.  

Sulla frana di San Cassiano a Brisighella, costantemente monitorata, i sensori non hanno rilevato movimenti e la situazione al momento è sotto controllo.

Lungo le strade nelle zone colpite dal maltempo si riscontra diverso materiale residuo, che sta venendo pulito in queste ore.

“Finora le precipitazioni, seppur intense non hanno determinato particolari criticità e comunque quelle che si sono verificate sono state tempestivamente gestite e si sono risolte o sono in via di risoluzione – commentano il presidente della Provincia di Ravenna Michele de Pascale e il consigliere provinciale per le strade e la viabilità Nicola Pasi – Tuttavia l’attenzione resta alta e costante anche alla luce delle condizioni di fragilità in cui l’intero territorio si trova a seguito dell’alluvione, restano attivi per il momento il Ccs e i Coc di tutti i comuni coinvolti.

Un pensiero di vicinanza alle popolazioni colpite in queste ore dall’ondata di maltempo in tutta Italia”.

Fango e detriti sulla SP 306