I poliziotti hanno finto la consegna e hanno tratto in arresto l’uomo

Nel pomeriggio di ieri la Polizia di Stato ha arrestato un 45enne per detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente.

Gli operatori della sezione specializzata antidroga della Squadra Mobile e del Commissariato di Polizia di Stato di Faenza, hanno approfondito una segnalazione circa un pacco sospetto che era giunto presso una nota azienda spedizioniera di Ravenna; qui infatti, ne verificavano il contenuto che risultava essere di cinque panetti di hashish confezionati con cellophane trasparente.

Con il coordinamento della Procura della Repubblica, il pacco veniva posto in consegna a un destinatario residente nelle zone collinari della provincia. Pertanto, personale della Squadra Mobile, a bordo del furgone dello spedizioniere, monitorava la consegna “controllata”, continuativamente seguito da due equipaggi in “abiti civili”.


L’arresto


Giunti a destinazione l’addetto procedeva alla formale consegna del plico e, immediatamente, gli operanti bloccavano il destinatario, un residente della zona con alcuni precedenti di polizia, e lo traevano in arresto all’esito degli esami qualitativi di polizia scientifica svolti su un campione di droga, risultata complessivamente circa mezzo chilogrammo.

L’arrestato è stato sottoposto alla misura degli arresti domiciliari e nella mattinata odierna, davanti al Giudice Monocratico, si è svolta l’udienza di convalida dell’arresto in esito alla quale è stata confermata la misura cautelare presso l’abitazione.