Giardini Natale Ponte Grazie faenza

Non solo polemiche: “Tanti ci dicono che è molto bello”

In questi giorni tanti vivaisti sono al lavoro a Faenza per realizzare i Giardini di Natale, iniziativa promossa dall’amministrazione comunale per addobbare con angoli verdi la città manfreda. Tema di quest’anno, dopo le alluvioni, non poteva non essere la ricostruzione.

Oltre ai tanti vivaisti privati ogni edizione dei Giardini di Natale prevede la realizzazione di una installazione realizzata dal Comune con l’intervento dell’artista Oscar Dominguez. Quest’anno come location è stato scelto il Ponte delle Grazie che rappresenta il simbolo della città colpita dalle alluvioni. Il collegamento infatti, dopo le due alluvioni e le pesantissime piogge, è stato chiuso al traffico dei veicoli perchè la struttura era stata pesantemente intaccata.

Non appena visto il prato sui social si è scatenata la polemica da parte di alcuni che proprio non aveva digerito la decisione. Questa mattina gli operai del Comune hanno continuato i lavori con tre installazioni di Dominguez e il posizionamento di alcuni vasi, al posto dei new jersey per evitare che i veicoli possano attraversare il collegamento, nei quali verranno sistemate altre realizzazioni dell’artista. Il Giardino sul Ponte verrà poi completato con una serie di luci a led che lo renderanno visibile anche nelle ore serali.

Come detto su molte pagine social della città nei giorni scorsi la decisione di realizzare un giardino proprio sul ponte interrotto ha sollevato alcune polemiche. “In realtà -spiegano da Palazzo Manfredi- molti che passano si complimentano con i nostri operai che stanno realizzando l’opera. Quel Giardino -continuano da Palazzo Manfredi- vuol unire simbolicamente il centro con il Borgo, pesantemente colpito dalle alluvioni, un modo per far si che proprio il Borgo, nel periodo natalizio non venga escluso dalle festività”.