SANTA BARBARA VIGILI DEL FUOCO - POMPIEROPOLI

Dopo la Santa Messa in mattinata e il saluto al comandante provinciale Luca Manselli, nel pomeriggio si è svolta Pompieropoli con Truccabimbi a cura di Pirilampo e BilloCircus

Si è svolta ieri, lunedì 4 dicembre, la Festa del Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco, con la celebrazione di Santa Barbara, Patrona del Corpo.

I festeggiamenti hanno rappresentato, come da tradizione, un momento d’incontro con la cittadinanza.

Dalle 7 del mattino alle 18 gli automezzi del Comando di Ravenna sono stati esposti nel piazzale antistante l’autorimessa su viale Randi. L’esposizione dei mezzi si è svolta anche in tutte le sedi distaccate di Faenza, Cervia, Lugo e Casola Valsenio.

Alle 8 le celebrazioni si sono aperte con il servizio d’onore alla lapide dei caduti: il Comandante, il personale e l’ANVVF presente hanno osservato un minuto di raccoglimento in memoria del sacrificio dei colleghi scomparsi. Alle ore 9 si è celebrata la S. Messa presso la Basilica di S. Francesco, officiata da S.E. l’Arcivescovo Mons. Lorenzo Ghizzoni. La celebrazione si è tenuta congiuntamente alla Capitaneria di Porto – Guardia Costiera.

Alle ore 13, nella sala del Consiglio provinciale, in piazza Caduti, il Prefetto Castrese De Rosa, il Presidente della Provincia Michele de Pascale, assieme a tutti i Sindaci e rappresentanti dei comuni della provincia, hanno reso omaggio e salutato il comandante provinciale dei Vigili del Fuoco, Luca Manselli, che lascia il comando di Ravenna per essere destinato a un nuovo incarico.

Nel pomeriggio, dalle 15 alle 18, porte aperte ai cittadini, soprattutto bambini, per Pompieropoli, a cura dell’ANVVF, con Truccabimbi a cura di Pirilampo e BilloCircus che hanno intrattenuto tutti i presenti.