Rendering Rocca Brancaleone

Fra gli interventi previsti vi è la riqualificazione dell’area antistante la Rocca, realizzando percorsi pedonali e aree verdi che rievochino la presenza dell’antico fossato che originariamente la circondava

Inizierà entro la fine dell’anno l’ultima parte dei lavori relativi al recupero e alla valorizzazione della Rocca Brancaleone. Il documento ufficiale di “consegna lavori” all’impresa appaltatrice, consorzio Arco Lavori per conto del quale opererà la ditta consorziata Acmar, è stato sottoscritto oggi.

“Con questi ultimi interventi – sottolinea l’assessora ai Lavori pubblici Federica Del Conte – si giungerà al ripristino della piena funzionalità della Rocca, luogo da sempre caro ai ravennati e uno dei simboli più iconici della città, come scenario per eventi culturali e di spettacolo, valorizzandone la struttura e potenziandone la vocazione di spazio per eventi di grande rilevanza, assicurandone la compatibilità con il contesto storico-monumentale. Saranno inoltre migliorate l’accessibilità e la fruizione da parte degli utenti, nonché assicurato l’adeguamento normativo di impianti e strutture”.

Il progetto è stato finanziato interamente con risorse a specifica destinazione messe a disposizione dal ministero della Cultura e la sua redazione ha visto una proficua collaborazione con la Soprintendenza Archeologia, Belle Arti e Paesaggio.

Cosa prevede l’ultima parte dei lavori

Nello specifico i lavori si riferiscono agli ultimi due lotti del progetto, per un importo di 4.173.477,91 euro: il terzo riguarderà la riqualificazione e valorizzazione dello spazio interno dell’arce tramite la creazione di un’arena per spettacoli all’aperto che potrà ospitare 1400 spettatori, comprensiva dei servizi necessari alla sua fruizione, mentre il quarto lotto riguarderà la pavimentazione del piazzale in fregio alla Rocca, la sistemazione della rampa di accesso da via Rocca Brancaleone e la realizzazione di un nuovo impianto di illuminazione esterna per la valorizzazione architettonica del complesso.

È prevista la demolizione di tutti i manufatti attualmente presenti all’interno dell’arce e della pavimentazione esistente, poi si procederà con le attività di scavo e con la posa dei sottoservizi e dei relativi impianti. Contestualmente, saranno eseguiti gli interventi di diserbo, pulitura, lavaggio e consolidamento delle murature storiche dell’arce.

Sarà quindi posta in opera la nuova pavimentazione drenante e saranno realizzate le nuove strutture funzionali alla fruizione degli eventi.

Infine, sarà riqualificata l’area antistante la Rocca, realizzando percorsi pedonali e aree verdi che rievochino la presenza dell’antico fossato che originariamente la circondava.