promosse da Comune, Comitato Permanente Antifascista e Consigli di zona

Anche quest’anno prendono il via da Villanova le iniziative per l’anniversario della Liberazione di Bagnacavallo, il 79°, promosse da Comune, Comitato Permanente Antifascista e Consigli di Zona, che culmineranno negli eventi del 21 dicembre.

Lunedì 11 dicembre alle 16, in piazza Lieto Pezzi a Villanova di Bagnacavallo, ci sarà al cimitero di guerra canadese l’evento “Luci… parole… musiche e silenzi” per ricordare i Canadesi che sacrificarono la loro vita combattendo per la Liberazione. L’appuntamento sarà preceduto alle 15 dall’intitolazione dell’area verde presso via Costante Ricci alla partigiana Ada Pasi nell’ambito del progetto Sulla via dell’uguaglianza – per una toponomastica femminile.

Mercoledì 13 alle 11, a Glorie, è in programma la deposizione di una corona presso il cippo di via 2 giugno, con la partecipazione di Anpi Mezzano.

Sabato 23 alle 15, a Masiera, è prevista la commemorazione dell’eccidio di Borgo Pignatta e la deposizione delle corone ai monumenti ai Caduti. A seguire ci sarà un momento conviviale al parco del Senio (in caso di maltempo si andrà al Centro Civico).

Mercoledì 21 dicembre, a Bagnacavallo, alle 9.30 sarà celebrata una messa presso il Sacrario dei Caduti, poi in piazza della Libertà si terranno il saluto della sindaca Eleonora Proni e la deposizione di una corona al monumento ai Caduti, con i canti e i pensieri di pace delle classi quinte della scuola primaria e terze della scuola secondaria dell’istituto comprensivo Berti.

Oltre alle commemorazioni sono in programma a Bagnacavallo alcuni appuntamenti culturali legati all’anniversario.

Giovedì 21 alle 21, presso il Teatro Goldoni, si terrà lo spettacolo “Libertà – Freiheit – Liberté – Freedom”, reading musicale a cura di Matteo Corradini, con la partecipazione dei musicisti Elio Biffi e Simone Pagani e dell’attrice Claudia Perossini. Si tratta di un viaggio nella Liberazione attraverso le storie di giovani donne e giovani uomini che la storia la vissero, e in molti casi la fecero, attraverso le loro vicende e le loro parole.

Lo spettacolo sarà preceduto alle 18 da un incontro con gli artisti.

L’iniziativa è cura di Anpi Bagnacavallo con il contributo del Comune e la collaborazione dell’associazione L’Olmo di Masiera e di altre associazioni del territorio.

Fino al 21 dicembre la Sala di Palazzo Vecchio ospita inoltre la mostra “Libere e Sovrane” sulle madri costituenti, di Anpi Bagnacavallo con Anpi Rovereto.

A tutti gli eventi parteciperanno rappresentanti dell’Amministrazione comunale.

Info: www.comune.bagnacavallo.ra.it