Mercoledì 6 dicembre ha incontrato i sindaci dei comuni colpiti

Il commissario straordinario per la ricostruzione, generale Francesco Paolo Figliuolo, si è recato mercoledì 6 dicembre in visita in Bassa Romagna. A Bagnacavallo, presso la sede municipale, ha incontrato la presidente dell’Unione Eleonora Proni, il sindaco di Lugo Davide Ranalli e il sindaco di Sant’Agata sul Santerno Enea Emiliani, con i quali ha tenuto un incontro privato durato un’ora. Presenti inoltre la vicepresidente della Regione Emilia-Romagna Irene Priolo e il presidente della provincia di Ravenna Michele de Pascale. Collaborazione istituzionale, interventi di ripristino, investimenti strategici e personale di supporto agli enti i principali temi trattati nel corso dell’incontro che ha rappresentato una fondamentale occasione per i Comuni della Bassa Romagna di confronto diretto con la struttura commissariale sul territorio.

Successivamente il generale Figliuolo si è recato nel luogo della rotta del fiume Lamone a Boncellino, per constatare lo stato dei lavori di ripristino. La mattinata è proseguita a Lugo, dove con il sindaco Davide Ranalli e l’assessora ai Lavori Pubblici Veronica Valmori, ha visitato il bacino di laminazione del parco Golfera che sarà ampliato su indicazione dell’Amministrazione Comunale grazie a risorse che la struttura Commissariale ha assegnato e visitato un’abitazione in via Leopardi, zona dove l’acqua è stata più a lungo lo scorso maggio.

Il sopralluogo nel territorio bassoromagnolo si è concluso a Sant’Agata sul Santerno dove il Generale ha incontrato la Giunta e il personale del Comune ancora collocato nella sede provvisoria del municipio presso le Scuole, e ha ribadito l’impegno e la vicinanza della struttura commissariale nel trovare soluzioni rapide a supporto di comuni così duramente colpiti e in modo particolare nel mettere in sicurezza l’intero territorio, ridando fiducia alla popolazione che lo abita.

«L’incontro con il commissario straordinario per l’alluvione è stato l’occasione per fare il punto su quanto messo in campo finora per la ricostruzione del territorio bassoromagnolo, così duramente colpito dalle alluvioni di maggio, e per ribadire le necessità in tema di ripristini, investimenti strategici e dotazione di personale a servizio del post emergenza – commenta la presidente dell’Unione dei Comuni della Bassa Romagna Eleonora Proni -. Confidiamo che questo incontro, nell’ottica della massima collaborazione istituzionale, rappresenti un punto di svolta nelle azioni concrete che il nostro territorio richiede».