Dopo alcuni mesi dall’avvio del cantiere conclusi i lavori di ricostruzione del nuovo ponte sullo scolo consorziale Veneziana

Dopo alcuni mesi dall’avvio del cantiere, si sono conclusi i lavori per la ricostruzione del ponte sullo scolo consorziale Veneziana, lungo la strada provinciale 32 a Pisignano, crollato a seguito dell’alluvione che ha colpito fortemente il territorio del comune di Cervia.

Il nuovo ponte è stato inaugurato oggi pomeriggio alla presenza di Michele de Pascale, presidente della Provincia di Ravenna, e del sindaco di Cervia, Massimo Medri.

All’inaugurazione ha fatto seguito la riapertura della circolazione lungo la strada provinciale 32, arteria di strategica importanza non solo per la mobilità extraurbana di interconnessione tra il territorio costiero della provincia di Ravenna e quello della provincia di Forlì- Cesena ma anche per la mobilità locale.

Il lavoro è consistito nella realizzazione di un nuovo manufatto di attraversamento dello scolo consorziale Veneziana dello sviluppo complessivo di circa 25 metri a sostituzione del precedente ponte ad arco in muratura risalente al dopoguerra, demolito dall’evento di piena correlato all’eccezionale fenomeno alluvionale dello scorso mese di maggio.

Nello specifico, al fine di poter garantire una rapidità di intervento, sono stati utilizzati manufatti scatolari prefabbricati in cemento armato, tecnologia che ha permesso di contenere i tempi di realizzazione e di garantire prestazioni strutturali ed idrauliche di alto livello.

Il ponte prima dei lavori

Quello di oggi è un risultato molto importante per il territorio – spiega il presidente della Provincia Michele de Pascale. – La riapertura del ponte è frutto di un gioco di squadra che ha visto lavorare in piena sinergia Provincia, Comuni di Cervia e Consorzio di Bonifica della Romagna e dell’Aeroporto militare di Pisignano. Si è giunti quindi ad una ricostruzione migliore dello stato precedente, utilizzando lo strumento della somma urgenza e anticipando tutte le risorse come Provincia di Ravenna. L’obiettivo dell’Amministrazione provinciale è stato non solo quello di ripristinare la fruizione di una strada strategica nell’ ambito della mobilità extraurbana, punto di interconnessione tra il territorio costiero della provincia di Ravenna e quello della provincia di Forlì- Cesena ma anche quello di creare una nuova opera infrastrutturale viaria al servizio dell’intera comunità”.

“In questi mesi si è lavorato intensamente su ogni fronte – ha dichiarato il sindaco di Cervia Massimo Medri – per riportare la situazione alla normalità nel tempo più veloce possibile. La costruzione del nuovo ponte e la riapertura della strada sono determinanti per la viabilità e la circolazione in uno degli assi viari particolarmente strategici dei territori provinciali di Ravenna e Forlì-Cesena. Ringrazio il presidente della Provincia Michele de Pascale e tutto lo staff tecnico che da subito si sono attivati e in tempi celeri, considerato il danno creato dall’alluvione, hanno avviato i lavori e ripristinato la strada”.