Posato un mazzo di fiori sul Monumento allo sminatore

Il Comune di Lugo ha aderito alla richiesta promossa dall’Associazione Nazionale Vittime Civili di Guerra e dall’Anciper celebrare la Giornata Nazionale delle Vittime di Guerra e dei conflitti del mondo, istituita dal Parlamento nel 2017 con l’obiettivo di conservare la memoria delle vittime civili di tutte le guerre e di tutti i conflitti, nonché di promuovere la cultura della pace e del ripudio della guerra.

Il sindaco Davide Ranalli e il vicesindaco Luigi Pezzi hanno posato un mazzo di fiori sul Monumento allo sminatore che si trova sull’argine del Senio e ricorda la fine dello sminamento del Senio avvenuta nel 1949 grazie a ”…uomini silenziosi che ogni giorno conducevano una guerra privata contro un nemico assurdo e nascosto, per cui ogni sera qualcuno all’appello non rispondeva…” come si legge sulla lapide.

“Un piccolo gesto che vuole stimolare una riflessione tra il passato e il presente perché i civili pagano un prezzo altissimo in tutte le guerre”, spiega il sindaco Ranalli.