Riunione di coordinamento in Prefettura per lo sbarco della Geo Barents
Riunione di coordinamento in Prefettura per lo sbarco della Geo Barents

Le condizioni dei naufraghi sono al momento stabili e non ci sono casi di emergenza, in corso gli accertamenti sanitari

Appena terminata la riunione di coordinamento in Prefettura per lo sbarco della nave Geo Barents di Medici senza Frontiere attesa a Ravenna sabato 10 febbraio alle ore 7 alla banchina del Terminal Crociere di Porto Corsini.

I 134 migranti a bordo della nave (87 adulti uomini, 13 donne adulte, 34 minori di cui 15 non accompagnati) saranno poi trasferiti con mezzi della Croce Rossa Italiana al Circolo Canottieri in località Standiana, dove verranno effettuati tutti gli adempimenti sanitari e di polizia.

Già decisa, d’intesa con il Viminale, anche la ripartizione:

  • 70 resteranno in Emilia Romagna (61 adulti e 9 minori non accompagnati di cui 16 a Bologna, 5 a Ferrara, 7 a Forlì Cesena, 11 a Modena, 6 a Parma, 5 a Piacenza, 8 a Reggio Emilia, 6 a Rimini e 6 a Ravenna;
  • 64 saranno trasferiti con pullman nella Regione Lazio (58 adulti e 6 minori non accompagnati)

Da bordo nave viene segnalato che le condizioni dei naufraghi sono al momento stabili e non ci sono casi di emergenza, mentre risultano in corso gli accertamenti sanitari.

Tutti gli allestimenti da parte della Croce Rossa Italiana, Servizi Sociali del Comune di Ravenna e Questura saranno predisposti tra giovedì e venerdì prossimi, mentre domani sarà effettuato un sopralluogo tecnico al Circolo Canottieri.