A breve il via al progetto di comunità, parte del percorso di bilancio partecipato dal titolo “C!Part-Cervia partecipa”, consigliato dai frequentatori dell’area verde

La prossima settimana, è in programma l’avvio dei lavori di sistemazione del parco sgambamento cani “Rin tin tin” di Cervia, progetto di comunità scaturito dal percorso di bilancio partecipato dal titolo “C!Part-Cervia partecipa”, percorso avviato nel 2021 che, dopo aver costruito insieme alla comunità della città del sale le linee guida per realizzare il progetto, nel 2022 si è svolta la sperimentazione dell’iniziativa, organizzata in vari step, al termine dei quali, attraverso una votazione online aperta a tutti, sono emersi i progetti di comunità da inserire nel bilancio di previsione 2023-2025, finanziati sia in spesa corrente che in spesa in conto capitale.

La riqualificazione dell’area verde prevede la sostituzione della recinzione e dei cancelli con un’altra rete più alta; la sostituzione delle panchine; la manutenzione delle pavimentazioni; la messa a dimora di nuovi alberi; e la realizzazione di un impianto di irrigazione e di un punto acqua. Se le condizioni climatiche lo consentiranno, i lavori saranno conclusi in circa tre o quattro settimane, periodo durante il quale il giardino rimarrà chiuso.

Il progetto, intitolato “Corri Rin tin tin” e col maggior numero di voti tra quelli proposti da finanziare in spesa, in conto capitale, nel bilancio del 2023, era stato proposto dai frequentatori del parco, che avevano evidenziato la necessità di una sistemazione dell’area, più adeguata e più funzionale alla fruizione degli amici a quattro zampe.

Dovrebbero essere realizzati in primavera anche “Un parco fluviale per tutti” e “Ci muoviam nel parco”, altri due progetti scaturiti dal percorso e finanziati in spesa in conto capitale. Se il primo vuole implementare gli arredi del parco fluviale di Cannuzzo e valorizzarne le potenzialità di socializzazione, il secondo, proposto dal consiglio di zona di Pisignano-Cannuzzo, vuole installare attrezzature ludico-sportive per il gioco e per il movimento dei giovani nei parchi dei due quartieri.

Con risorse del bilancio particolato del 2023, poi, sono stati finanziati anche quattro progetti in spesa corrente, che si concretizzeranno entro la prossima estate. Di seguito, l’elenco dei progetti che verranno realizzati nel territorio comunale di Cervia: 

  • “Rimettiamo in marcia i marciapiedi”; proposto dal consiglio di zona Cervia centro-Malva sud, in collaborazione con altre realtà del territorio, intende promuovere un contest per stimolare idee su come rendere la città maggiormente accessibile ai pedoni
  • “Il cinema dei giovani”; proposto dall’associazione “Zirialab aps”, prevede di organizzare, al cinema Sarti di Cervia, serate con film d’autore come strumento di confronto e di dialogo coi più giovani
  • “Nonni in gita”; proposto anch’esso dal consiglio di zona di Pisignano-Cannuzzo, intende ampliare la possibilità di partecipare alle gite organizzate dal volontariato locale, agganciando gli anziani in solitudine e le persone con minore opportunità socio-economiche
  • “Uno sport a ogni post”; anche questo promosso dal consiglio di zona di Pisignano-Cannuzzo, vuole implementare il progetto di post-scuola della scuola primaria di Pisignano, ingaggiando educatori sportivi per far conoscere ai bambini le realtà associative locali e delle nuove discipline sportive

In merito all’inizio della sistemazione del parco “Rin tin tin” di Cervia, progetto di comunità scaturito dal percorso di bilancio partecipato, si è espresso Cesare Zavatta, assessore alla partecipazione del Comune della città del sale, con le seguenti parole: “Con l’avvio della sistemazione del parco di via Catullo, vediamo la realizzazione del primo dei progetti proposti dalla comunità all’interno del complesso e articolato percorso sul bilancio partecipato. Durante la legislatura, abbiamo sperimentato l’esperienza per favorire e per assicurare la partecipazione popolare alle scelte di spesa e di investimento dell’amministrazione. Inoltre, il percorso ha permesso ai cittadini che hanno partecipato di essere informati e di essere consapevoli sulla costruzione di un bilancio dell’ente pubblico e sui vari passaggi e procedure necessarie per arrivare alla realizzazione dei progetti. Ancora una volta, vogliamo ringraziare tutti i cittadini, i consigli di zona e le varie realtà che hanno partecipato al percorso, contribuendo al raggiungimento degli obiettivi”, ha concluso Zavatta.