Per il 28enne fermato il Questore ha disposto il daspo urbano

Il Questore di Ravenna Lucio Pennella ha emesso l’ennesimo provvedimento D.A.C.Ur consistente nel divieto di accesso e stazionamento nei locali pubblici o di pubblico intrattenimento nei confronti dell’autore di gravi disordini commessi all’interno o nei pressi degli stessi.

Questa volta il destinatario è uno straniero di 28 anni che, nei giorni scorsi, è stato tratto in arresto per resistenza a pubblico ufficiale da un equipaggio del N.O.R.M. aliquota radiomobile della Compagnia dei Carabinieri Faenza, all’interno di una sala slot del centro cittadino dove l’uomo aveva importunato una barista e tirato un pugno ad un avventore intervenuto a difesa della donna per poi scagliarsi contro i militari tentando di eludere il controllo di polizia.

Segnalato l’episodio dall’Arma dei Carabinieri, personale della Polizia di Stato della Divisione Anticrimine della Questura di Ravenna ha avviato un’istruttoria al termine della quale il Questore di Ravenna ha adottato il citato provvedimento di prevenzione.

A partire da oggi e per i prossimi due anni il 28enne non potrà più accedere e stazionare nella sala slot ove ha posto in essere i comportamenti violenti e in tutti i locali pubblici e di pubblico intrattenimento situati nella stessa area cittadina.