"Giù le mani dai capanni": manifesto per la protesta

Contro l’ordinanza di abbattimento degli storici capanni balneari

“Giù le mani dai capanni”, “Salviamo le nostre tradizioni” e “Salviamo i capanni” sono solo alcune delle frasi scritte sui manifesti per la protesta svoltasi questa mattina, sabato 24 febbraio, a Marina di Ravenna contro l’ordinanza di abbattimento degli storici capanni balneari.

Sono 74 in totale i capanni che rischiano di venire smantellati, dopo che, il 9 febbraio scorso, l’Associazione Capannisti Balneari ha ricevuto una comunicazione con la richiesta ai proprietari di consegnare copia della concessione di occupazione dello spazio demaniale. Il paradosso è che, dai primi anni 2000, nessuna consessione è stata rinnovata, nonostante i 94 soci dell’associazione risulterebbero in regola con il pagamento del canone sullo spazio demaniale.

E così i capanni rischiano di scomparire, in quanto la comunicazione impone di rimuoverli entro 90 giorni se non verrà consegnata la documentazione richiesta.