Un momento della mostra di FareFaenza a Palazzo del Podestà

Giovedì 29 febbraio a Palazzo del Podestà il primo convegno sui progetti del Teatro Masini, della Cavallerizza, del Palazzo degli Eventi e del Campo da motocross

Dopo il lancio della campagna di comunicazione ‘FareFaenza – La forza di una comunità’ sul percorso di trasformazione che sta vivendo Faenza grazie ai progetti legati al PNRR e non solo, giovedì 29 febbraio è in programma il primo dei due convegni di approfondimento.

Titolo del primo incontro, aperto alla cittadinanza, giovedì 29 febbraio, nel Salone dell’Arengo di Palazzo del Podestà, a partire dalle 17, è “La città cambia volto: la rigenerazione urbana degli spazi pubblici di Faenza”, un focus sui quattro progetti PNRR del Comune di Faenza già avviati.

Il programma del pomeriggio prevede un primo momento durante il quale il vicesindaco Andrea Fabbri porterà ai convenuti i saluti dell’amministrazione. A seguire, l’ingegnere Patrizia Barchi, Dirigente del Settore Lavori pubblici dell’Unione della Romagna Faentina, aprirà i lavori illustrando i quattro interventi progettuali. A seguire l’architetto Lorenzo Baraldini parlerà del “Teatro Masini: riqualificazione energetica”; seguirà la prolusione dell’ingegnere Andrea Luccaroni dello Studio LBLA che illustrerà la “Rigenerazione urbana: Piazza Dante e la Cavallerizza”; terzo intervento quello dell’architetto Alessandro Bucci dello studio ABA, che illustrerà l’intervento di “Palazzo degli Eventi, uno spazio ritrovato”. Infine, l’agronomo Antonio Stignani dello studio Paisà Landscape, illustrerà l’intervento su “Il Campo Cross del Monte Coralli”.

Al termine degli interventi è previsto un momento conviviale con aperitivo.

Il pomeriggio di incontri, per i tecnici iscritti agli ordini professionali, varrà quale riconoscimento dei crediti formativi.

All’interno del Salone dell’Arengo continua la mostra dei pannelli informativi di Fare Faenza con la descrizione dettagliata dei progetti oggetto della campagna di informazione.

Tutti gli appuntamenti sono a ingresso gratuito.