La linea faentina tra Faenza e Firenze

Allarme del SANF per possibili fenomeni franosi a causa delle piogge, in serata treni tornati regolari

Sospesa per diverse ore, dalla tarda mattinata di oggi, domenica 10 marzo, la circolazione ferroviaria fra Faenza e Marradi, sulla linea Faentina, a seguito dell’allarme lanciato dal SANF (Sistema di Allertamento Nazionale per la previsione di possibili fenomeni franosi indotti da piogge lungo l’infrastruttura ferroviaria).

In serata la circolazione dei treni fra Faenza e Marradi è poi ripresa: una volta cessata l’allerta, i tecnici di RFI hanno completato con esito positivo i previsti controlli all’infrastruttura, necessari per il definitivo nulla osta alla ripresa del traffico ferroviario.

Il SANF è il sistema elaborato in collaborazione con il CNR IRPI, uno dei più importanti centri di competenza del Dipartimento della Protezione Civile che permette di sospendere preventivamente la circolazione ferroviaria evitando potenziali stop dei treni in linea e attivare con tempestività un servizio di mobilità alternativo.

Come da procedura concordata con le imprese di trasporto e le Regioni Toscana ed Emilia-Romagna, durante l’interruzione sono state previste corse con bus con possibile aumento dei tempi di percorrenza in relazione anche al traffico stradale.