Nella sua abitazione i Carabinieri hanno rinvenuto un panetto di “hashish” da cento grammi e due dosi già confezionate per la vendita

I Carabinieri dell’Aliquota Radiomobile della Compagnia di Faenza hanno arrestato nella notte scorsa un uomo di origine marocchina con precedenti penali alle spalle per detenzione di sostanze stupefacenti ai fini di spaccio e minaccia aggravata.

Tutto è iniziato con la lite tra l’arrestato ed un vicino di casa, suo connazionale, da cui sono scaturite le minacce di morte all’antagonista. I Carabinieri, intervenuti per sedare la lite, hanno effettuato scrupolose perquisizioni all’interno dell’abitazione dell’aggressore alla ricerca del coltello usato per effettuare le minacce di morte e oltre a ritrovare l’arma da taglio hanno rinvenuto anche un panetto di “hashish” da cento grammi, due dosi della medesima sostanza già confezionate per la vendita al dettaglio del peso di circa un grammo e mezzo ciascuna e più di mille euro in contanti ritenuti provento di attività di spaccio della citata sostanza stupefacente.

L’uomo è stato quindi tratto in arresto e posto a disposizione della competente A.G. che ha fissato l’udienza di convalida per la mattinata odierna.