Il sindaco de Pascale e l’assessore Costantini intervengono per esprimere solidarietà all’allenatore colpito con una testata da un genitore

Il sindaco de Pascale e l’assessore Costantini intervengono sull’episodio di violenza durante la partita dei “pulcini” a Mezzano, dove un genitore ha colpito con una testata l’allenatore che aveva sostituito il figlio.

“Come Amministrazione comunale – dichiarano il sindaco Michele de Pascale e l’assessore allo Sport Giacomo Costantini – condanniamo fermamente il bruttissimo episodio che ha coinvolto l’allenatore del Mezzano calcio e un genitore durante lo svolgimento di una partita dei ‘pulcini’ sabato scorso.

Siamo fortemente convinti del valore educativo che ha lo sport, in particolare per i bambini e le bambine, ma questo valore può essere forte e solido solamente se si fonda sul contributo di tutti: allenatori, atleti, associazioni sportive, genitori e famiglie.

Questo episodio, oltre a essere grave, è stato fortemente diseducativo. Per questo, oltre ad esprimere la nostra solidarietà e vicinanza all’allenatore e alla società, auspichiamo che da esso si possa trarre spunto per approfondire tematiche importanti quali quelle del rispetto e del dialogo, che devono sempre prevalere su tutto, coinvolgendo anche i genitori e le famiglie degli altri bambini, nonché i bambini stessi. Siamo certi che il Mezzano, che ha uno dei migliori settori giovanili di tutto il comune di Ravenna a livello organizzativo e di competenze, saprà trarne una positiva esperienza in tal senso, nella maniera più opportuna.

Naturalmente come Amministrazione continueremo a promuovere e sostenere progetti volti a consolidare l’aspetto sociale e valoriale dello sport, nella ferma convinzione che esso, oltre a valorizzare i talenti dei singoli e dei gruppi, debba essere palestra quotidiana di convivenza civile e rispetto reciproco”.