Palla da calcio
(Shutterstock.com)

Il babbo che aveva colpito il tecnico con una testata si pente, ma sostiene di essere stato provocato

Arrivano tramite un’intervista rilasciata alla stampa locale le scuse del padre che sabato pomeriggio aveva aggredito e colpito con una testata durante la partita l’allenatore che aveva sostituito il figlio 11enne. L’uomo si pente del gesto, ma sostiene di essere stato provocato e di essere esploso a causa di comportamenti che non riteneva giusti da parte del Mister.

Nel frattempo però è già partita la denuncia e la società sportiva si dice pronta a costituirsi parte civile: per il padre del bambino è in arrivo il Daspo.

L’episodio, che ha fatto grande scalpore nel weekend, è stato anche stigmatizzato dal Comune di Ravenna, con le parole di Sindaco e Assessore: “Lo sport sia palestra di convivenza civile e rispetto reciproco”.