Carabinieri
Carabinieri (foto di repertorio)

Si erano allontanate da casa per trascorrere una serata “diversa”, i Carabinieri le hanno trovate in una lavanderia aperta anche di notte mentre si riparavano dal freddo

La scorsa notte i militari del Nucleo Radiomobile di Lugo hanno rintracciato tre ragazze minorenni, due sedicenni ed una dodicenne, le cui ricerche erano state diramate qualche ora prima dal 112 di Bologna.

Verso l’una di notte la Centrale Operativa 112 di Lugo ha ricevuto una segnalazione di ricerche di tre minorenni che non avevano fatto rientro presso le rispettive abitazioni. Le ricerche sono state diramate dalla Questura di Bologna che per prima ha raccolto la segnalazione dei rispettivi familiari molto preoccupati per la vicenda.

Le ricerche sono scattate immediatamente sia nella provincia Bolognese e, come stabilito dai Protocolli predisposti per questi casi, anche nelle province limitrofe. La richiesta di intervento è stata immediatamente inoltrata alle diverse pattuglie in servizio durante la notte nel Lughese e proprio i militari del pronto intervento hanno individuato le tre ragazze in questo Centro.

Nel percorrere le vie cittadine, hanno notato tre giovani ragazze che si erano rifugiate in un locale commerciale, una lavanderia, aperta anche di notte, pensando di ripararsi dal freddo e quindi poter dormire in quel posto.

I militari le hanno immediatamente identificate e riconosciute, hanno richiesto l’ausilio di un’altra pattuglia e quindi accompagnate nella Caserma di via Mentana dove, dopo essere state rifocillate sono state riaffidate ai rispettivi genitori che sopraggiungevano verso le ore 05.00.

Dal racconto delle minori, sembrerebbe che il loro azzardato gesto fosse finalizzato a raggiungere la città di Rimini per trascorrere una serata “diversa”.