(Shutterstock.com)

Avevano disposto i mezzi a muro per nascondersi, ma la Polizia Stradale li ha ugualmente individuati

Nell’ambito dell’attività di repressione del perdurante fenomeno dei furti di carburante dai veicoli industriali condotta dalla Polizia Stradale sul territorio nazionale, durante un servizio in località Bassette di Ravenna, nella serata del 12 aprile, gli agenti della Sezione di Ravenna hanno sorpreso tre autisti di una nota impresa di autotrasporto cittadina operante nell’ambito dei trasporti eccezionali, che prelevavano con modalità fraudolente carburante dai serbatoi dei mezzi da loro condotti per mezzo di un tubo di gomma.

I tre camionisti, che avevano disposto i veicoli in modo da creare un vero e proprio muro di protezione al fine di agire indisturbati nei propri intenti criminosi, non sono però sfuggiti alla vista dei poliziotti della Stradale, che appostati a pochi metri dal luogo del ritrovo, approfittando di uno spiraglio, hanno potuto constatare direttamente le operazioni di prelievo.

All’atto del controllo venivano anche rinvenute celate nei veicoli privati dei tre soggetti, altre taniche pronte per essere riempite, nonché i tubi utilizzati per asportare il gasolio, evidenziando una probabile abitualità nella sottrazione del carburante; tutto il materiale rinvenuto èstato sottoposto a sequestro.

Gli stessi sono stati sottoposti ad arresto in flagranza di reato e messi a disposizione dell’Autorità Giudiziaria in attesa dell’udienza di convalida.