Il nuovo ingresso degli uffici comunali di Ravenna

Nella giornata di venerdì 26 aprile alcuni uffici rimarranno chiusi, ma saranno garantiti i servizi pubblici essenziali

Nella giornata di venerdì 26 aprile il Comune di Ravenna garantirà l’erogazione dei servizi pubblici essenziali nonché di quelli che prevedono principalmente l’apertura al pubblico dei relativi uffici; gli altri uffici comunali rimarranno chiusi.

La decisione è stata presa in considerazione del fatto che si tratta di una giornata postfestiva e che precede il fine settimana – in un periodo quindi fortemente feriale e nel quale si prevede in ogni caso una scarsa affluenza di pubblico – e in un’ottica di economicità tenuto conto del conseguente contenimento dei costi di apertura delle sedi e uffici comunali. I dipendenti i cui uffici rimarranno chiusi saranno tenuti a fruire di una giornata di ferie del proprio contingente annuale.

Sarà in ogni caso assicurato, come detto, il funzionamento dei servizi pubblici essenziali e di alcuni uffici ad alta affluenza di pubblico o comunque preposti all’utenza esterna: la Polizia locale, che svolgerà anche le funzioni di allertamento del servizio di Protezione civile, l’ufficio Informazioni e accoglienza turistica, l’Ufficio stampa e comunicazione, lo Sportello per i cittadini e l’ufficio Elettorale e leva di via Berlinguer 30, gli uffici decentrati di via Maggiore, via Aquileia, Sant’Alberto, Mezzano, Piangipane, Roncalceci, San Pietro in Vincoli, Castiglione, Marina di Ravenna. Il servizio Sociale associato garantirà la reperibilità mediante il Pronto intervento sociale.

L’apertura del municipio verrà garantita con il personale della reception dalle 7.30 alle 13.30.