Carabinieri
(foto di repertorio)

L’episodio, avvenuto alla Stazione di Godo, risale al 31 marzo scorso, dalle ferite riportate da alcuni ragazzi pare siano stati usati anche coltelli

I Carabinieri della Stazione di Godo (RA), al termine di una mirata attività investigativa, hanno denunciato per rissa 7 ragazzi tra cui anche 3 minorenni.

I fatti risalgono al 31 marzo scorso quando i Carabinieri, verso le ore 5 del mattino, erano intervenuti presso la Stazione Ferroviaria di Godo dopo che due giovani avevano contattato il numero di emergenza 112, riferendo di essere stati aggrediti da un gruppo di coetanei.

Ai militari i ragazzi raccontavano di aver trascorso la serata presso una discoteca di Godo e, subito dopo, all’esterno del locale, di aver avuto un diverbio con un gruppo di ragazzi che non conoscevano. La lite sembrava essere finita lì, tant’è che il gruppetto degli aggressori si allontanava per dirigersi verso la Stazione ferroviaria. Secondo il racconto però, i due ragazzi li avrebbero raggiunti per chiarirsi in merito ai motivi dell’aggressione e, a questo punto, la situazione sarebbe precipitata. Ne è scaturita una rissa tra alcuni giovani accorsi a sostegno dei due e i loro aggressori.

Per alcuni dei presenti, considerate le lesioni da taglio riportate (dai cui si è ricavato l’utilizzo di armi da taglio) si è anche reso necessario il ricorso alle cure dei sanitari del Pronto Soccorso di Lugo.

Immediate sono scattate le indagini da parte della Stazione Carabinieri di Godo, i quali, grazie all’analisi dei filmati delle telecamere dei sistemi di video sorveglianza della Stazione Ferroviaria e all’acquisizione di prove testimoniali, hanno ricostruito l’intera vicenda e raccolto indizi di colpevolezza a carico di 7 giovani di cui tre minorenni, deferiti in stato di libertà per rissa, lesioni aggravate e minaccia aggravata.

Sono tuttora in corso ulteriori accertamenti finalizzati a identificare i giovani non ancora riconosciuti.