Oggetti e attrezzi vari
(Shutterstock.com)

Online un questionario per identificare le necessità dei cittadini

Dopo gli ottimi risultati conseguiti dalla Stoviglioteca nel 2023, il Comune di Ravenna prosegue le iniziative per la riduzione dei rifiuti dando avvio all’Oggettoteca. Il servizio avrà sede a CittAttiva, il centro di cittadinanza attiva di via Carducci 16 che ospita già la Stoviglioteca e permetterà di prendere in prestito gratuitamente oggetti di uso saltuario, superando così la logica del compra-usa-getta, puntando alla condivisione e all’allungamento della vita utile dei prodotti tramite la riparazione. A questo obiettivo si affianca una finalità di educazione/ sensibilizzazione, per promuovere un modello di consumo sostenibile che oltre a generare beneficio ambientale genera anche risparmio economico e una migliore qualità della vita, che valorizza l’interazione sociale e il senso di comunità.

Il primo passo per l’istituzione di questa biblioteca degli oggetti, vede il coinvolgimento diretto della cittadinanza: si invitano infatti cittadini, gruppi informali, associazioni ed enti del terzo settore a comunicare le proprie necessità rispondendo a un veloce questionario online, che sarà aperto fino alla fine di giugno. Tramite questo strumento, si potranno identificare gli oggetti più adatti e più desiderati a essere messi a prestito e saranno raccolte anche alcune necessità formative e proposte. A questo link è possibile compilare il questionario: bit.ly/3URY532

 Il passo successivo sarà un breve percorso di co-progettazione con cui cittadini attivi, enti locali, associazioni, stakeholder e tecnici comunali metteranno a punto insieme il servizio. Quanti abbiano a cuore le tematiche di sostenibilità ambientale ed economica, riduzione dei rifiuti e condivisione, sono invitati a partecipare a tre laboratori partecipativi tra maggio e giugno con cui si intende: progettare il servizio stesso; costituire un gruppo di volontari che possano contribuire alla gestione della biblioteca; raccogliere ulteriori idee e collaborazioni per l’ideazione e la realizzazione di iniziative pubbliche che promuovano la riduzione di rifiuti e l’uso della biblioteca degli oggetti; sperimentare attività concrete di riduzione dei rifiuti.

All’attivazione del servizio, cittadinanza, scuole e associazioni potranno prendere in prestito gratuito oggetti di diverso tipo: attrezzi per il lavoro, attrezzatura per il tempo libero e il viaggio, strumenti per il bricolage e il giardinaggio ecc. L’Oggettoteca sarà anche un luogo dove acquisire competenze per ridurre i consumi e i rifiuti e per aggiustare i beni in modo da allungare la loro vita: saranno infatti realizzati eventi come laboratori di autoproduzione e café repair (iniziativa di riparazione di oggetti domestici portati dai partecipanti e riparati con esperti).

Il progetto è ideato dall’ufficio Educazione alla sostenibilità del Comune di Ravenna, all’interno del servizio Tutela ambiente e territorio, finanziato dal bando Atersir (bando per l’assegnazione di contributi per la realizzazione di progetti comunali di riduzione della produzione dei rifiuti) e coordinato da Villaggio globale coop. sociale di Ravenna.

Per informazioni sul progetto o per partecipare alla co-progettazione è possibile scrivere a: oggettoteca@comune.ravenna.it