Piazza del Popolo al tramonto (foto Shutterstock.com)
(foto Shutterstock.com)

La classifica è stilata su 12 indicatori che misurano servizi, opportunità e condizioni di vita. Ottimo risultato anche per gli anziani over 65 dove la provincia sale al 17° posto

Ravenna conferma il suo ottimo risultato per la qualità della vita di giovani e bambini nella classifica del Sole24ore.

L’edizione 2024 degli indici generazionali, basati sui dati 2023, è stata presentata in anteprima al Festival dell’Economia di Trento.

Le classifiche, come spiega il Sole24ore stesso, misurano le “risposte” dei territori alle esigenze specifiche dei tre target generazionali (bambini, giovani e anziani) più fragili e insieme strategici, i servizi a loro rivolti e le loro condizioni di vita e di salute, tramite 12 indicatori che misurano servizi, opportunità e condizioni di vita.

A vincere le classifiche sono state le province di Sondrio (Bambini), Gorizia (Giovani) e Trento (Anziani).

Ravenna ottiene un doppio secondo posto per la qualità della vita di giovani (18-35 anni) e bambini (0-10 anni), mentre si classifica 17esima per quella degli anziani over 65. La nostro provincia perde una posizione nella classifica giovani (era in testa nel 2023), mentre ne guadagna una in quella dei bambini (era terza) e ben 10 in quella degli anziani, dove era 27esima l’anno scorso.

Nella classifica Bambini, Ravenna spicca negli indicatori relativi ai servizi comunali per l’infanzia e alla spesa sociale per famiglie e minori (5° posto), ma soprattutto per il verde pubblico attrezzato, dove è terza in Italia.

Per quanto riguarda i Giovani la nostra provincia è prima per concerti e quarta per aree sportive, ma viene penalizzata dagli affitti troppo cari (84° posto) e soprattutto dal 101° posto nell’imprenditorialità giovanile.

Nella classifica Anziani Ravenna è seconda per orti urbani, mentre pecca per persone sole (88° posto) e consumo di farmaci per depressione (89° posto). Da segnalare la 16esima posizione, in linea con il risultato complessivo, nella speranza di vita a 65 anni.