Sabato 8 giugno partenza e arrivo all’Autodromo di Imola con passaggio a Riolo Terme e Brisighella

Sabato 8 giugno 2024 è prevista la 4° edizione del raduno ciclistico Suzuki Bike Day, in località Imola, Riolo Terme, Villa Vezzano, fino a Brisighella e ritorno a Imola.

L’evento non è competitivo ma prevede la presenza di circa 3000 partecipanti.

La partenza (ore 8.00) e l’arrivo (ore 12,30) sono previsti presso l’Autodromo di Imola (BO).

Il percorso si sviluppa per 54,4 km con transito su strade comunali e provinciali.

In particolare, su: S.P. n. 110 Mazzolano; S.P. n. 306 Casolana Riolese; S.P. n. 23 Monticino Limisano; S.P. n. 82 Villa Vezzano; S.P. n. 302 Brisighellese Ravennate; S.P. n. 65 Toranello. Strada comunale via rio Chiè.

E’ previsto un giro ad anello del tracciato (con doppio passaggio sulla SP 23 via Limisano, nei due sensi di marcia) e ritorno a Imola.

Per garantire la sicurezza dei numerosi partecipanti è stata predisposta l’interruzione temporanea della pubblica circolazione, per il tempo necessario al transito dei ciclisti, sulle seguenti strade provinciali, nei seguenti orari:

a) Interruzione temporanea della pubblica circolazione nell’intera estesa della S.P. n. 65 Toranello: dal 0+000 (incrocio SP 306) al km 6+158 (confine con Provincia di Bologna), dalle ore 09.30 alle ore 11.30 e comunque fino a cessate esigenze;

b) Interruzione temporanea della pubblica circolazione nell’intera estesa della S.P. n. 110 Mazzolano: dal km 0+000 (incrocio SP 306) al km 5+068 (confine con Provincia di Bologna), dalle ore 08.30 alle ore 10.00 e comunque fino a cessate esigenze;

c) Interruzione temporanea della pubblica circolazione lungo la S.P. n. 23 Monticino Limisano, nel tratto dal Km 0+000 (incrocio SP 302) al km 9+900 (incrocio SP 82) – (via Calbane, via Rontana, via G. Pascoli), dalle ore 09.00 alle ore 11.00 e comunque fino a cessate esigenze;

d) Interruzione temporanea della pubblica circolazione lungo la S.P. n. 23 Monticino Limisano, nel tratto dal Km 9+900 (incrocio SP 82) al km 12+666 (incrocio SP 306) – (via Limisano), dalle ore 08.45 alle ore 11.30 e comunque fino a cessate esigenze;

e) Interruzione temporanea della pubblica circolazione lungo la S.P. n. 82 Villa Vezzano nel tratto dal Km 0+000 (incrocio SP 23) al km 1+700 (incrocio via Rio Chiè) – (via Trieste), dalle ore 08.45 alle ore 10.30 e comunque fino a cessate esigenze;

Dal suddetto divieto di transito sono esclusi:

  • i mezzi di soccorso e di pronto intervento in servizio di emergenza,
  • i soggetti AUTORIZZATI dall’Organizzazione e dalle Forze dell’Ordine per effettive situazioni di necessità ed urgenza ed i RESIDENTI nei soli tratti interdetti, che potranno circolare seguendo le indicazioni del personale di vigilanza, nel SOLO NEL SENSO DI MARCIA DEI CICLISTI.
  • I ciclisti iscritti ed i mezzi al seguito dell’evento sportivo in oggetto;

La S.P. n. 306 Casolana Riolese (a Riolo Terme) e la S.P. n. 302 Brisighellese Ravennate (a Brisighella) resteranno invece aperti al traffico, con le seguenti limitazioni:

f) istituzione del limite di velocità a 30 km/h, dalle ore 08.30 alle ore 11.30, lungo il tratto della S.P. n. 306 R Casolana Riolese compreso dal km 7+875 (incrocio con la S.P. n. 110 Mazzolano) al km 11+300 (incrocio con la S.P. n. 65 Toranello);

g) istituzione del limite di velocità a 30 km/h, dalle ore 09.00 alle ore 11.00, lungo il tratto della S.P. n. 302 R Brisighellese Ravennate compreso dal km 87+000 (incrocio con la S.P. n. 23) al km 88+850 (incrocio con la via Rio Chiè);

Lungo questi ultimi due tratti stradali (SP 306R e SP 302R) i veicoli in transito dovranno sempre procedere con cautela, adeguando la condotta di guida alle condizioni di percorribilità della strada ed in ogni caso con velocità non superiore a 30 km/h. Inoltre, il personale di presidio (se e ove le circostanze lo richiedono) potrà sospendere temporaneamente (per il tempo strettamente necessario, fino a cessate esigenze) la circolazione dei veicoli per consentire il transito di singoli ciclisti o di gruppi di ciclisti. In corrispondenza degli incroci (sempre se e ove le circostanze lo richiedono e per il tempo strettamente necessario, fino a cessate esigenze) il personale di presidio potrà vietare l’immissione dei veicoli nel senso di marcia opposto a quello dei ciclo-turisti (al fine di evitare che veicoli procedano lungo il percorso in senso contrario a quello di marcia dei ciclisti).

Il traffico potrà usufruire dei percorsi di deviazione sulla viabilità locale.

Sul posto, le strade saranno presidiate da parte del personale di assistenza dell’organizzazione e delle Forze dell’Ordine, che potranno impartire puntuali prescrizioni agli utenti della strada.