Promosso dalla Polizia locale di Ravenna per sensibilizzare sui rischi del guidare dopo aver bevuto alcol o consumato droga

Nel dipartimento delle politiche antidroga della presidenza del Consiglio dei ministri di Roma, è stato presentato “TTPTI?-Troppo tardi per tornare indietro?”, innovativo progetto, promosso dalla Polizia locale di Ravenna, finanziato dallo stesso dipartimento e selezionato, a livello nazionale, per sensibilizzare i giovani sui rischi del mettersi alla guida dopo aver bevuto alcol o dopo aver consumato droga.

In quest’occasione è stato mostrato il videogioco realizzato dalla produzione esecutiva “Panebarco”, con la regia di Gerardo Lamattina, con lo scopo di far riflettere i ragazzi sulla possibilità di divertirsi senza rischiare di mettere in pericolo la propria e altrui incolumità.

All’evento romano hanno partecipato Castrese De Rosa, Prefetto della provincia di Ravenna; Andrea Giacomini, Comandante della Polizia locale di Ravenna; Alessandra Bagnara, vice Comandante della Polizia locale di Ravenna; e una rappresentanza di coloro che hanno realizzato il cortometraggio, tra cui il regista, alcuni attori e la sceneggiatrice.

Particolarmente calorosa, come affermato in una nota è stata l’accoglienza riservata agli intervenuti, dai rappresentanti del dipartimento politiche antidroga, tra cui  Paolo Molinari, Capo del dipartimento, che hanno manifestato il loro apprezzamento per il lavoro svolto e per la passione riposta nella realizzazione del Progetto, affermando che, salvando i giovani, si salvano famiglie intere e il futuro di tutti.

Una piattaforma online, consultabile visitando il sito web www.troppotardipertornareindietro.it, ospita il progetto che racconta la storia di cinque amici, dai diciassette anni ai ventidue anni, che trascorrono insieme una serata in discoteca, durante la quale, i protagonisti, si trovano davanti a delle scelte, ossia o consumare o rifiutare alcolici e sostanze stupefacenti; o tornare a casa in sicurezza o affidarsi al fato. La stessa serata è narrata da punti di vista differenti e ha snodi, svolgimenti e finali diversi, così da far comprendere allo spettatore che ognuno è padrone del proprio destino e che è necessario sempre usare la testa. Sul sito web, infatti, l’utente potrà interagire con le storie, scegliendo il personaggio protagonista, gli snodi narrativi e i differenti finali, conclude la nota.

In merito alla presentazione del progetto dal titolo “TTPTI?-Troppo tardi per tornare indietro?”, promosso dalla Polizia locale di Ravenna, si sono espressi Alef e Alessia, due dei protagonisti del video, con le seguenti parole: “Il linguaggio usato è molto attuale e coinvolgente per i ragazzi e per le ragazze della nostra età. Durante le riprese dei vari cortometraggi che compongono il videogioco, abbiamo avuto modo di riflettere sul concetto di scelta e di condividere coi coetanei queste riflessioni. Durante le riprese, poi, c’è stata la possibilità di ragionare spesso su quanto si viveva e su quanto le scelte possano incidere, a volte anche negativamente, sulla vita di ognuno di noi e su quella degli altri. Abbiamo apprezzato anche il modo di fare informazione e di trattare l’argomento dell’abuso di alcool e droga, dato che la campagna di prevenzione si discosta da altre attuate basate principalmente sul divieto”, hanno concluso Alef e Alessia. 

Anche Castrese De Rosa, Prefetto di Ravenna, si è espresso in merito all’iniziativa, con le seguenti affermazioni: “Questi fenomeni si affrontano usando il linguaggio dei giovani, con progetti condivisi, e l’accordo di collaborazione tra la Prefettura e il Comune di Ravenna va in questa direzione”, ha terminato De Rosa.

In seguito, parola ad Andrea Giacomini, Comandante della Polizia locale della città bizantina, che si è così espresso: “Con questo progetto, è stato perseguito l’obiettivo primario di far acquisire agli utenti della strada una maggiore consapevolezza sulla pericolosità di porsi alla guida in stato di alterazione a causa dell’assunzione di sostanze o stupefacenti o alcoliche. Soprattutto dai giovani studenti, è stato molto apprezzato, durante i momenti didattico/formativi svolti nelle scuole della provincia, il lavoro in rete di tutti i soggetti partner”, ha concluso Giacomini. 

Infine, in merito al progetto dal titolo “TTPTI?-Troppo tardi per tornare indietro?”, presentato nel dipartimento delle politiche antidroga della presidenza del Consiglio dei ministri di Roma, si è espresso Igor Gallonetto, assessore del Comune di Ravenna, con le seguenti affermazioni: “Il progetto ha avuto un doppio valore, sia formativo, sui rischi cui a volte non si pensa di correre, sia consapevole, perché quel punto interrogativo nel finale del titolo, deve fare maturare una scelta consapevole verso gli altri e verso noi stessi”, ha concluso Gallonetto.